banner-emergenza-coronavirus

Porto Empedocle, migranti ospiti in Hotel: sindaco chiede trasferimento

Redazione

Apertura

Porto Empedocle, migranti ospiti in Hotel: sindaco chiede trasferimento

di Redazione
Pubblicato il Mar 17, 2020
Porto Empedocle, migranti ospiti in Hotel: sindaco chiede trasferimento

La Sindaca di Porto Empedocle Ida Carmina esprime tutto il suo rammarico e la sua contrarietà per il fatto che i migranti giunti da Lampedusa siano stati sistemati presso il complesso alberghiero dell’Hotel Tiziana, sito in contrada Durrueli. Nelle ultime ore ha più volte richiesto l’immediato trasferimento degli ospiti, con motivazioni avvalorate dalle recenti notizie che hanno visto vedere violato l’isolamento dei migranti fotografati per strada.  

“Non è possibile immaginare – spiega la prima cittadina empedoclina – che nel bel mezzo di un’emergenza senza precedenti, per una pandemia come quella che l’intera Italia sta vivendo in questi drammatici giorni, si possa pensare di allocare in una struttura alberghiera 120 e passa persone. E’ chiaro che gli spazi usati attualmente dai migranti potrebbero reggere in una situazione normale, non possono essere sufficienti nell’attuale momento emergenziale. Se uno di loro in qualche modo contraesse il coronavirus, anche da personale italiano, sarebbe una catastrofe sanitaria per l’intero territorio costatando le esigue strutture ospedaliere presenti per fronteggiare la pandemia. Non bisogna essere un luminare della medicina per comprendere come il contagio si diffonderebbe a macchia d’olio in pochissimo tempo, prima che gli stessi sintomi si vengano ad evidenziare”.

L’Amministrazione Comunale tutta, fa quadrato attorno alla Carmina e precisa all’unanimità il fatto che questo non è un discorso contrario all’accoglienza, ma di precisa ed evidente necessità sanitaria.

A gestire la vicenda è stata la Prefettura di Agrigento con cui ci sono stati diversi contatti, mentre la Sindaca ha interpellato diversi esponenti istituzionali nazionali, affinché questa emergenza venga risolta nel più breve tempo possibile, come fra l’altro affermato dallo stesso Prefetto Dario Caputo, il quale nei giorni scorsi si è impegnato per trovare una soluzione alternativa in tempi rapidi.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04

Change privacy settings