Canicattì, rapinò gioielleria, arrestata dopo condanna definitiva

Redazione

Canicattì

Canicattì, rapinò gioielleria, arrestata dopo condanna definitiva

di Redazione
Pubblicato il Giu 11, 2019
Canicattì, rapinò gioielleria, arrestata dopo condanna definitiva

La Polizia di Stato ha arrestato a Canicattì una donna di 31 anni, Isabella Amato, perchè deve espiare una condanna definitiva a 3 anni e 2 mesi per rapina aggravata, detenzione e porto illegale ed aggravato di armi da sparo in luogo pubblico.

E’ stata riconosciuta responsabile con sentenza definitiva dei reati contestati per la rapina commessa a fine maggio di cinque anni fa ad una gioielleria di Camastra assieme ad un’altra ragazza di Palma di Montechiaro e ad un uomo di Canicattì, riuscendo a portare via sotto la minaccia di una pistola Mauser calibro 7,65 bracciali, collane ed anelli d’oro.

I tre tentarono di far perdere le loro tracce ma vennero presto intercettati dai carabinieri delle Compagnie di Licata e Canicattì dopo aver abbandonato l’auto nelle campagne tra Naro e Canicattì.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04