Catania

Smantellata piazza di spaccio in via Capo Passero, arrestati due pusher

Recuperate due buste che contenevano 57 dosi di cocaina e 7 di marijuana

Pubblicato 2 settimane fa

Altro duro colpo al fenomeno dello spaccio di droga messo a segno dai Carabinieri della Compagnia di Fontanarossa, nell’ambito dei servizi straordinari disposti dal Comando Provinciale di Catania sull’intero capoluogo etneo, finalizzati, tra l’altro, alla prevenzione e repressione dei reati connessi agli stupefacenti, primaria fonte di guadagno della criminalità organizzata. 

In tale contesto, i militari del Nucleo Operativo hanno arrestato due pusher, un 19enne di Gravina e un 18enne di Viagrande, per “detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacenti”.  

In particolare, i militari dell’Arma, dopo aver avviato mirate attività investigative, anche mediante appostamenti a distanza in modalità “discreta”, hanno scoperto che al civico 121 di via Capo Passero, era stata allestita una piazza di spaccio. Individuato, dunque, il luogo preciso, gli investigatori hanno organizzato il blitz, che è scattato nel tardo pomeriggio, quando i Carabinieri, già nascosti nei paraggi, hanno visto i due pusher arrivare con in mano due bustine e dividersi: il 18 enne è rimasto davanti all’ingresso dell’abitazione, mentre il 19 enne si è sistemato sotto i portici di una palazzina a circa un centinaio di metri da lui. Dopo soli 2 minuti, il pusher più piccolo è stato avvicinato da un’autovettura lancia Y di colore nero, il cui passeggero, allungando il braccio fuori dal finestrino, gli ha consegnato una banconota. Il giovane, dunque, dopo aver comunicato con una radio ricetrasmittente, ha raggiunto il complice per prelevare una dose di droga che poi ha consegnato all’automobilista che è andato via in tutta fretta. A quel punto, chiarita la dinamica dello spaccio, i Carabinieri sono intervenuti ma, alla vista dei militari il 19 enne ha cercato di nascondere le buste che, però, sono state subito recuperate dagli operanti e contenevano 57 dosi di cocaina e 7 di marijuana. Bloccati e messi in sicurezza, i due pusher sono stati perquisiti e, nelle loro tasche, gli investigatori hanno scovato 150 € in banconote di vario taglio mentre, nel marsupio del 18 enne, erano state nascoste due dosi di cocaina. 

I Carabinieri hanno sequestrato la droga, il denaro e anche la radio ricetrasmittente adoperata per comunicare tra loro, e hanno arrestato i due pusher, mettendoli a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che ne ha convalidato l’arresto. 

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *