comitini

Comitini celebra il 165°anniversario della Breccia

Gli alunni delle scuole di Comitini hanno consegnato la bandiera italiana alle autorità

Pubblicato 2 settimane fa

Comitini, ha ricordato il 165° anniversario della Breccia, per ricordare gli avvenimenti del 1859 quando un gruppo di patrioti comitinesi e della provincia issarono alla Petra il primo vessillo tricolore. Da lì fu dato il via allo sbarco di Garibaldi in Sicilia. In una splendida Piazza Umberto primo, il sindaco, Luigi Nigrelli, ha dato il via alla cerimonia dinanzi ad una folta platea composta dalle autorità civili, militari e religiose della provincia agrigentina e di numerosi sindaci che hanno ancora una volta rinsaldato la bella cooperazione a livello provinciale.
Dopo l’Alzabandiera con l’Inno di Mameli, accompagnato dalla banda musicale Vincenzo Bellini di Aragona, è stata consegnata la bandiera italiana alle autorità da parte degli alunni delle scuole di Comitini.
E’ seguita la consegna del riconoscimento Cittadino dell’anno a Donato Gargano, la benedizione della Bandiera Italiana “Comitini, Città del Tricolore” a cura del Cappellano Militare don Salvatore Falzone e la consegna delle targhe ricordo alle Autorità presenti ed infine la visita al Palazzo Baronale ed agli annessi Musei e il taglio della maxi torta.
A parlare a nome dei sindaci agrigentini, quello di Agrigento, Francesco Micciché che naturalmente ha chiesto ancora una volta la mano di tutti i primi cittadini dell’agrigentino per l’evento Agrigento capitale della cultura italiana.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *