Cronaca

Guida ubriaca, tragico incidente sulla Palermo-Sciacca: morti bimbo di 16 mesi e ragazza 20enne (gallery)  

Giuseppe Siviglia sindaco di San Giuseppe Jato: "Il paese in lutto per famiglia di origini marocchine"

Pubblicato 4 settimane fa

Un bimbo e una ragazza di vent’anni sono morti e un’altra giovane è in gravi condizioni in seguito a un incidente stradale avvenuto all’alba di stamane sulla Palermo – Sciacca, all’altezza di Giacalone. Una donna alla guida, secondo i carabinieri, aveva un tasso alcolemico superiore alla norma. Tutte le persone coinvolte nell’incidente erano a bordo di una Fiat Punto .

Le vittime sono Selma El Mouakit, 20 anni, e il piccolo di 16 mesi Abd Rahim Gharsallah. Sulla vettura c’erano anche Miriam Janale, di 23 anni, e Chiara Irmana, di 21 anni. Entrambe sono state ricoverate in ospedale, una in prognosi riservata . Le ragazze avevano passato la notte a Palermo e stavano tornando verso Partinico.

La ragazza e il bimbo, che erano seduti nella zona anteriore dell’auto, nell’impatto con il guard-rail sono volati fuori dal parabrezza. I soccorritori li hanno trovati fuori dall’abitacolo. Per Selma El Mouakit, 20 anni, e il piccolo di 16 mesi Abd Rahim Gharsallah non c’è stato nulla da fare. Il bimbo non è il figlio della ragazza morta, ma di una delle due giovani rimaste ferite. I rilievi e le indagini sono condotte dai carabinieri della compagnia di Monreale. Si stanno sentendo i genitori e i parenti per cercare di ricostruire quanto successo. Sull’incidente pesa il risultato del tasso alcolemico riscontrato sulla guidatrice che potrebbe essere la causa della perdita di controllo della vettura finita contro il guard rail.L’Anas ha chiuso temporaneamente al traffico la strada, tra le uscite di Altofonte e Giacalone, per consentire alle forze dell’ordine i rilievi di rito.

Gli esami sul tasso alcolemico hanno riscontrato una percentuale molto elevata. Ferita e pure lei ricoverata la passeggera che era sul sedile posteriore. Le tre ragazze stavano facendo rientro dal capoluogo siciliano a San Giuseppe Jato (Palermo), dove si erano stabilite e abitavano assieme ai familiari, pure loro integrati nella comunità guidata dal sindaco Giuseppe Siviglia, che adesso si dice scosso e ancora in attesa di informazioni. Il tratto della statale, all’altezza dello svincolo, è stato chiuso e riaperto solo adesso.

“San Giuseppe Jato dopo la notizie del terribile incidente di questa notte è un paese in lutto”. Il sindaco Giuseppe Siviglia è scosso dalla notizia della morte di un bimbo di 18 mesi e di una ragazza di vent’anni residenti in paese, in un incidente stradale sulla Palermo – Sciacca che ha causato anche il ferimento di altre due giovani.

“Quella delle ragazze è una famiglia di origini marocchine ben integrata. I nonni sono arrivati in paese 40 anni fa. La nonna delle ragazze finite in ospedale ha sempre fatto la collaboratrice domestica. Una persona per bene come il nonno che lavora nei mercatini. Sono tutti molto conosciuti in paese e rispettati – aggiunge il sindaco – Sono ben voluti da tutti e hanno legato con la gente del paese. Stiamo cercando di capire cosa sia successo. Da dove stavano tornando. E’ davvero un momento triste per il nostro paese”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *