Scomparsa pensionato di Favara, il legale della famiglia: “Tentativo depistaggio indagini?”

Irene Milisenda

Favara

Scomparsa pensionato di Favara, il legale della famiglia: “Tentativo depistaggio indagini?”

Pubblicato il Giu 27, 2020
Scomparsa pensionato di Favara, il legale della famiglia: “Tentativo depistaggio indagini?”

A seguito della pubblicazione da parte nostra delle immagini del ritrovamento dell’auto di Fallea in contrada Margì, in una nota il legale della famiglia Mimmo Russello s’interroga su qualche particolare/dettaglio che viene fuori guardando il video.

“Abbiamo totale fiducia nel prezioso lavoro che stanno svolgendo le autorità preposte, e ci auguriamo che riescano a fare piena luce su quanto accaduto a Giuseppe Fallea, tuttavia, scrive l’avvocato Mimmo Russello, mi sorgono (credo come a tanti) almeno dieci tra i più evidenti e immediati particolari e interrogativi inquietanti. In primo luogo la distanza del luogo di ritrovamento dell’auto da Favara, la modalità ed i tempi del ritrovamento; l’inaccessibilità dei luoghi, la posizione e la direzione inversa del veicolo rispetto alla strada, le ruote dell’auto che non sembrano affossate né impantanate, e l’auto che sembra appena pulita, non ci sono segni di sporcizia dopo 40 giorni, in quel punto e all’aperto. E ancora se l’auto fosse rimasta in quel punto per oltre 40 giorni consecutivamente, trattandosi di area libera alla visuale, anche dall’alto, come mai non è stata notata prima da nessuno? Continua a chiedersi l’avvocato Russello. Allo stesso modo, i ragazzi, che hanno visto l’auto, sono transitati prima dallo stesso punto nei giorni precedenti il ritrovamento? Perchè il corpo che non si trova, chiunque avrebbe rifatto al ritorno, a piedi, la stessa strada fatta all’andata, in auto.
La domanda finale sembra scontata continua Russello: “Egli è veramente andato alla guida della sua auto (da solo?) fino al fiume Platani, per poi, abbandonare l’auto, sparire nel nulla, oppure potrebbe trattarsi, viceversa, di un disperato e abile tentativo di depistaggio delle indagini? “

Nel frattempo le ricerche proseguono serrate. Questa mattina oltre ai Carabinieri e alle squadre Tas dei Vigili del Fuoco, si sono aggiunti gli operai del Corpo Forestale che con decespugliatori e motoseghe hanno liberato i terreni incolti da erbacce e arbusti, ma nulla di fatto: non c’è traccia di corpi o altro.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 34513 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04

Change privacy settings