Favara, appalti truccati all’orto botanico: slitta udienza, rischio prescrizione

Redazione

Favara

Favara, appalti truccati all’orto botanico: slitta udienza, rischio prescrizione

di Redazione
Pubblicato il Dic 3, 2018
Favara, appalti truccati all’orto botanico: slitta udienza, rischio prescrizione

Un legittimo impedimento del pubblico ministero fa slittare la requisitoria prevista per oggi e l’udienza viene rinviata al 7 gennaio. Adesso, però, alcuni dei reati (falso, truffa, corruzione, rivelazione di segreti di ufficio, favoreggiamento, omessa denuncia e frode in pubbliche forniture) contestati alle 14 persone a processo rischiano di finire prescritti.

 Si tratta del processo – che si celebra con rito ordinario avanti la prima sezione penale del Tribunale di Agrigento – scaturito dall’operazione del febbraio 2013 “Kaine Trapeza”, condotta dalla Guardia di Finanza di Agrigento, che avrebbe fatto luce su alcuni appalti milionari truccati nell’ambito dei lavori di riqualificazione e consolidamento dell’orto botanico di Favara. 

In quell’occasione finirono in manette tre persone e oltre trenta furono coinvolte a vario titolo: le accuse mosse dalla Procura di Agrigento sono turbativa d’asta, falso, truffa, corruzione, rivelazione di segreti di ufficio, favoreggiamento, omessa denuncia e frode in pubbliche forniture.  

Il 15 luglio 2014 il Gup del Tribunale di Agrigento Francesco Provenzano ha condannato 7 persone assolvendone soltanto una con il rito abbreviato. Quattordici furono le persone rinviate a giudizio che oggi si trovano seduti sul banco degli imputati (rito ordinario). Si tratta di:Nicolò Costanza, 56 anni di Favara; Benito Borella, 82 anni di Cadeo (Pt);Carlo Borella, 56 anni di Messina;Zelinda Borella, 60 anni di Siracusa;Stefano Composto, 60 anni di Milazzo;Ignazio Puccio, 67 anni di Porto Empedocle;Giacomo Sorce, 57 anni di Favara;Luigi Infantino, 42 anni di Agrigento; Giovanni D’Angelo, 48 anni di Messina; Alfredo Allevato, 57 anni di Cosenza ;Maria Maddalena Pagano, 45 anni di Palermo ;Giuseppe Sgarito, 50 anni di Favara;Giuseppe Bentivegna, 54 anni di Piazza Armerina; Filippo Iannello, 54 anni di Serradifalco.

Il collegio difensivo è rappresentato – fra gli altri – dagli avvocati Salvatore Pennica, Alfonso Neri, Salvatore Virgone, Giovanni Castronovo, Leonardo Marino, Salvatore Tirinnocchi. 

RITO ABBREVIATO.
Calogero Iacolino, 30 anni di Favara = 1 anno e 6 mesi di reclusione

Antonio Iacolino, 62 anni di Caltanissetta = 1 anno e 6 mesi reclusione

Michelangelo Palumbo, 51 anni di Favara = 1 anno e 6 mesi reclusione

Giovanni Vitello, 51 anni di Favara= 4 mesi reclusione

Gaetano Lo Porto, 53 anni di Favara = 6 mesi reclusione + 90 mila euro multa

Assunta Caruana, 54 anni di Favara = 9 mesi reclusione + 50 mila euro multa

Antonella Nobile, 41 anno di Favara = 6 mesi di reclusione


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04