Connect with us
Giudiziaria

Droga, minorenne usato come staffetta: 4 misure cautelari

Tre misure cautelari degli arresti domiciliari e una quarta dell’obbligo di dimora nei confronti di altrettanti indagati gravemente indiziati di vari delitti legati al traffico di stupefacenti sono state eseguite stamani dai poliziotti dei Commissariati di Sant’Agata Militello e di Capo d’Orlando, nel Messinese. I provvedimenti sono stati emessi dal gip di Patti su richiesta della locale […]

Pubblicato 3 settimane fa

Tre misure cautelari degli arresti domiciliari e una quarta dell’obbligo di dimora nei confronti di altrettanti indagati gravemente indiziati di vari delitti legati al traffico di stupefacenti sono state eseguite stamani dai poliziotti dei Commissariati di Sant’Agata Militello e di Capo d’Orlando, nel Messinese. I provvedimenti sono stati emessi dal gip di Patti su richiesta della locale Procura.

Ai domiciliari sono finiti tre pregiudicati di Alcara li Fusi, Militello Rosmarino e Capo d’Orlando, mentre il quarto, anch’egli pregiudicato e proveniente da Capo d’Orlando, è stato sottoposto all’obbligo di dimora nel comune di residenza. Le indagini hanno permesso di ricostruire diversi episodi di detenzione e di spaccio di marijuana e cocaina provenienti anche dall’Albania. Agli indagati è stata contestata anche l’aggravante per avere coinvolto nel traffico di droga un ragazzo appena quattordicenne, figlio di uno di loro, che nell’occasione fungeva anche da staffetta per il trasporto della sostanza stupefacente.

Le indagini sono scattate dopo un episodio di particolare gravità che ha visto coinvolto un giovane della zona dei Nebrodi che a causa della “sconsiderata assunzione” di droga si era sentito male. Soccorso e condotto dai familiari in ospedale il ragazzo non ha esitato a tentare una rocambolesca e pericolosa fuga. Dopo essere saltato dall’auto in movimento lungo il tragitto per il nosocomio, si era impossessato di un’altra vettura parcheggiata in un’abitazione vicina e aveva sfondato il cancello della casa, rischiando di investire una donna. Durante la fuga aveva provocato un incidente e dopo aver abbandonato l’auto era scappato a piedi nelle campagne circostanti, prima di essere rintracciato e arrestato dai carabinieri.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

20:23
19:54 - Tangenti all’Irfis? Prescrizione “cancella” quasi tutte le accuse  +++18:35 - Uccise il nipote per errore, condannato a 8 anni e 8 mesi +++18:00 - Canicattì aderisce alla 40° marcia antimafia Bagheria-Casteldaccia +++18:00 - Messina Denaro: “Su di me vengono raccontate balle” +++17:30 - Eventi di Natale, l’affondo di Firetto: “Una vergogna spendere 300 mila euro” +++17:08 - Schianto in autostrada: morta coppia catanese +++17:00 - Mafia, torna in carcere il boss Francesco Mulè +++16:58 - Messina Denaro, l’autista del boss rinuncia a ricorso contro il carcere +++16:08 - Agrigento, la Comunità Slow Migrants Zagara aderisce alla campagna #nontiscarto  +++15:18 - Confartigianato, La Porta riconfermato presidente  +++
19:54 - Tangenti all’Irfis? Prescrizione “cancella” quasi tutte le accuse  +++18:35 - Uccise il nipote per errore, condannato a 8 anni e 8 mesi +++18:00 - Canicattì aderisce alla 40° marcia antimafia Bagheria-Casteldaccia +++18:00 - Messina Denaro: “Su di me vengono raccontate balle” +++17:30 - Eventi di Natale, l’affondo di Firetto: “Una vergogna spendere 300 mila euro” +++17:08 - Schianto in autostrada: morta coppia catanese +++17:00 - Mafia, torna in carcere il boss Francesco Mulè +++16:58 - Messina Denaro, l’autista del boss rinuncia a ricorso contro il carcere +++16:08 - Agrigento, la Comunità Slow Migrants Zagara aderisce alla campagna #nontiscarto  +++15:18 - Confartigianato, La Porta riconfermato presidente  +++