“Empedoclino morto per emorragia”: chiesta assoluzione per 4 medici

Redazione

| Pubblicato il mercoledì 19 Maggio 2021

“Empedoclino morto per emorragia”: chiesta assoluzione per 4 medici

L'accusa è omicidio colposo
di Redazione
Pubblicato il Mag 19, 2021

Il sostituto procuratore Sara Varazi, al termine della requisitoria, ha chiesto l’assoluzione nei confronti di quattro medici dell’ospedale di Agrigento, accusati di omicidio colposo, in seguito alla morte dell’empedoclino Michele Di Stefano, deceduto nell’estate 2016 a 69 anni dopo un incidente stradale. Si tratta di Giuseppe Tulumello, 45 anni; Giovanna Callea, 42 anni; Santo Rapisarda, 52 anni e Salvatore Pinella, 53 anni. Secondo l’accusa non sarebbe emerso un evidente collegamento tra l’operato dei medici e la morte dell’empedoclino.

La Procura di Agrigento aveva chiesto, insieme ad altri sei medici, l’archiviazione a cui però si era opposta la famiglia della vittima. Il gip allora decise l’imputazione coatta per quattro di loro, tutti a processo oggi. In particolare, ai medici si contesta “di non avere tempestivamente diagnosticato un infarto intestinale che poteva essere contrastato e risolto con un intervento chirurgico entro le 24 ore.” Adesso l’accusa ne chiede l’assoluzione. Si torna in aula il 12 ottobre per le arringhe delle difese.

di Redazione
Pubblicato il Mag 19, 2021


Copyright © anno 2020 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 187 - 92100 Agrigento;
Numero di telefono 0922822788 - Cell 351 533 9611 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04

Change privacy settings

Realizzazione sito web Digitrend Srl