Licata, inchiesta Halycon: fissate le udienze in Cassazione

Redazione

Giudiziaria

Licata, inchiesta Halycon: fissate le udienze in Cassazione

di Redazione
Pubblicato il Gen 14, 2020
Licata, inchiesta Halycon: fissate le udienze in Cassazione

Sono state fissate le udienze in Corte di Cassazione relative ai ricorsi, avverso il pronunciamento del Tribunale del Riesame, avanzati dalla difesa di tre indagati dell’inchiesta Halycon – condotta dai carabinieri del Ros e della Compagnia di Licata – che la scorsa estate avrebbe svelato i rapporti privilegiati fra Cosa Nostra, logge massoniche e politica. Il 24 gennaio ci sarà l’udienza relativa alla posizione del licatese Angelo Lauria, insospettabile farmacista, accusato di far parte della locale famiglia mafiosa; il 6 febbraio sarà la volta di Raimondo Semprevivo, coinvolto già nell’inchiesta gemella “Assedio”; il 12 febbraio, invece, toccherà all’imprenditore agricolo Giovanni Mugnos che per gli inquirenti della Dda di Palermo è uno dei più stretti sodali del prof. Giovanni Lauria. 

Il blitz Halycon, che portò al fermo di sette persone, avrebbe fatto luce sul ritorno in auge di Giovanni Lauria, detto il professore; tra i coinvolti nel blitz anche il figlio Vito Lauria, 49 anni, “maestro venerabile”, della loggia “Arnaldo da Brescia”; Angelo Lauria, 45 anni, farmacista, Giacomo Casa, 64 anni; Raimondo Semprevivo 46 anni, Giovanni Mugnos, 53 anni, ed il  funzionario regionale all’assessorato all’Energia – Lucio Lutri, 60 anni – ex maestro venerabile della loggia “Pensiero e azione” del Grande Oriente d’Italia.

Il collegio difensivo è rappresentato dagli avvocati Porcello, Castronovo e Di Peri.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04

Change privacy settings