Nasconde crack, cocaina e “fumo” in casa: Polizia arresta 39enne

Redazione

IN EVIDENZA

Nasconde crack, cocaina e “fumo” in casa: Polizia arresta 39enne

di Redazione
Pubblicato il Apr 14, 2019
Nasconde crack, cocaina e “fumo” in casa: Polizia arresta 39enne

La Polizia di Stato ha tratto in arresto il pregiudicato palermitano Nicola Piazza, 39 anni, colto nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

All’interno del suo domicilio sono stati rinvenuti e sequestrati 118 gr di crack, 90 gr di cocaina pura in polvere, 20 gr di hashish suddiviso in frazioni e due dosi di marijuana, nonchè 10 “pippette” di cocaina già confezionate e pronte per essere smerciate.

Oltre allo stupefacente, sono stati sequestrati diversi arnesi utilizzati per il taglio e il confezionamento della sostanza, tra cui 4 cutters, due bilancini di precisione e polvere di cemento, presumibilmente utilizzata per il taglio cella cocaina.

A procedere gli agenti del Commissariato di P.S. Oreto-Stazione ai quali,  nel corso di un controllo presso il domicilio di Piazza, soggetto loro già noto per i numerosi pregiudizi a suo carico ed in atto sottoposto alla misura dell’obbligo di dimora e di presentazione alla p.g. in riferimento ad un precedente arresto, non è sfuggito lo stato di tensione e di agitazione dell’uomo alla loro vista; considerando, pertanto, altamente sospetto tale atteggiamento, anche in ragione dei suoi precedenti specifici, gli agenti hanno ritenuto di approfondire il controllo e di effettuare una perquisizione al suo domicilio. Per lo svolgimento di tale attività si sono avvalsi del formidabile fiuto del cane della Polizia di Stato “Yndira”, specializzato nella ricerca di droga.

Lo stupefacente e i “ferri del mestiere” erano nascosti in un grosso sacco della spesa posizionato in un terrazzino adiacente l’abitazione del Piazza ed accessibile solo dalla sua veranda. In quest’ultima, peraltro, vi era la dimora di un grosso pittbull, probabilmente a protezione di eventuali “malintenzionati” o deputato a distrarre l’operato degli agenti in caso di visite indesiderate della Polizia, come quella odierna. Il fiuto del cane antidroga unito alla caparbietà dei poliziotti, però, ha permesso di scovare lo stupefacente che si trovava occultato sotto un vecchio lavello capovolto.

Secondo una prima stima, la droga sequestrata, una volta immessa nel mercato dello spaccio, avrebbe potuto fruttare circa 20 mila euro.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04