Processo Montagna, Piera Aiello: “si prenda atto che Cutro’ rischia vita”

Redazione

IN EVIDENZA

Processo Montagna, Piera Aiello: “si prenda atto che Cutro’ rischia vita”

di Redazione
Pubblicato il Lug 31, 2019
Processo Montagna, Piera Aiello: “si prenda atto che Cutro’ rischia vita”

La notizia del riconoscimento, nell’ambito del processo Montagna, della condanna degli imputati a risarcire Ignazio Cutro’ dimostra, senza dubbio alcuno, che la minaccia di ritorsioni da parte della mafia nei suoi confronti e’ attuale e concreta”. Lo dice la parlamentare M5S e testimone di giustizia, Piera Aiello.

E’ giunto il momento che la Commissione Centrale, il Servizio Centrale di Protezione, la Prefettura di AGRIGENTO e la Procura di Palermo prendano atto che il testimone di giustizia Ignazio Cutro’ e’ in pericolo di vita e pertanto va assicurato a lui e alla sua famiglia la protezione reinserendoli nello speciale programma di protezione – aggiunge – Le istituzioni ora non possono piu’ far finta di nulla e riconoscano, con onesta’ intellettuale, che sulla vicenda di Cutro’ sono state commessi grossolani errori. La famiglia Cutro’ deve essere protetta! Come deputata della Repubblica e coordinatrice del Comitato X di Inchiesta sui testimoni di giustizia non lascero’ che su questa vicenda cali il silenzio. Utilizzero’ tutti gli strumenti parlamentari a mio disposizione perche’ si ponga fine a questa ingiustizia e si tuteli la vita di chi coraggiosamente ha sfidato Cosa Nostra”, conclude.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04