Lampedusa

Arrivi di migranti in calo a Lampedusa, Valastro: “non numeri ma persone”

Dal primo giugno 2023 a oggi, volontarie e volontari, operatori e operatrici della Cri hanno accolto a Lampedusa complessivamente 98.225 persone, a fronte di 2.333 sbarchi.

Pubblicato 2 settimane fa

Arrivi di migranti in calo a Lampedusa. Lo scorso giugno nell’hotspot di contrada Imbriacola sono state accolte 2.885 persone, a fronte delle 10.441 dello stesso mese delle scorso anno, con una riduzione pari a circa il 73%. A fornire il dato è la Croce Rossa Italia, che gestisce la struttura, confrontando gli arrivi di giugno 2023 con quelli di giugno 2024. 

 “L’azione umanitaria che svolgiamo quotidianamente sull’isola, così come in tutti i porti nei quali siamo impegnati attraverso le attività dei Comitati della Cri, è da sempre contraddistinta da una grande attenzione alle necessità e ai bisogni di ogni donna, uomo, bambino che arriva sulle nostre coste”. A dirlo è Rosario Valastro, presidente della Croce Rossa Italiana, facendo il punto sugli arrivi nell’hotspot di contrada Imbriacola, a Lampedusa. “Parliamo spesso di numeri ma dietro a ognuno di essi c’è una vita, una storia diversa che parla di esperienze personali, in molti casi di dolore e sofferenza – aggiunge -. E il nostro compito, nel leggere questi numeri, è quello di aver cura di ciascuna di queste 98.225 vite e delle altre che arriveranno. I nostri sorrisi e i nostri gesti, le nostre braccia che accolgono chiunque abbia bisogno, senza alcuna distinzione, tengono ogni giorno accesa la fiaccola di Solferino, un messaggio di speranza e futuro che arriva anche nei porti, trasformandoli in avamposti di umanità”, conclude Valastro.

Dal primo giugno 2023 a oggi, volontarie e volontari, operatori e operatrici della Cri hanno accolto a Lampedusa complessivamente 98.225 persone, a fronte di 2.333 sbarchi.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *