Mafia, permesso premio (dopo 20 anni) per il mandante dell’omicidio del giudice Livatino

Redazione

Apertura

Mafia, permesso premio (dopo 20 anni) per il mandante dell’omicidio del giudice Livatino

di Redazione
Pubblicato il Set 15, 2020
Mafia, permesso premio (dopo 20 anni) per il mandante dell’omicidio del giudice Livatino

Un permesso premio della durata di nove ore da trascorrere in una località segreta con i familiari è stato concesso a Giuseppe Montanti, 64 anni di Canicattì, condannato all’ergastolo quale mandante dell’omicidio del giudice Rosario Livatino.

Il beneficio è stato concesso dal magistrato di sorveglianza di Padova negli scorsi giorni in virtù di una recente sentenza della Consulta che si è pronunciata in tema di reati ostativi e permessi premio.

Montanti, in carcere da venti anni, fu condannato all’ergastolo nel 1999 e subito dopo diede vita ad una breve latitanza finita un anno più tardi quando la Squadra Mobile lo arrestò ad Acapulco, in Messico.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 34513 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04

Change privacy settings