Operazione “Xydi”, numerosi ricorsi rigettati dal Tribunale del riesame

Redazione

| Pubblicato il sabato 20 Marzo 2021

Operazione “Xydi”, numerosi ricorsi rigettati dal Tribunale del riesame

Resta in attesa di decisione il ricorso del boss di Canicattì, Calogero Di Caro
di Redazione
Pubblicato il Mar 20, 2021

Sono stati rigettati i ricorsi tendenti ad ottenere l’annullamento della misura cautelare notificata a Antonino Chiazza, 51 anni, di Canicattì, ritenuto un personaggio di spicco della Stidda; Santo Gioacchino Rinallo, 61 anni, killer della Stidda già condannato all’ergastolo che tornato a delinquere dopo avere ottenuto la semilibertà;  Filippo Pitruzzella ispettore di polizia fino a poche settimane fa in servizio al commissariato di Canicattì, i presunti mafiosi favaresi Gregorio Lombardo e Giuseppe Sicilia, tutti catturati nell’ambito dell’operazione “Xydi” di alcune settimane fa volta a smantellare il centro di potere mafioso di Canicattì in particolare e dell’agrigentino in generale.

I loro ricorsi avanti al Tribunale del Riesame non hanno trovato successo.

Restano in attesa di decisione i ricorsi di Calogero Di Caro, 76 anni, già condannato per mafia e accusato di essere il nuovo capo del mandamento di Canicattì; Pietro Fazio, 48 anni, di Canicattì, presunto affiliato dello stesso clan e il poliziotto Giuseppe D’Andrea, 49 anni, anche lui in servizio al commissariato di Canicattì, accusato di rivelazione di segreto di ufficio e accesso abusivo a sistema informatico.

di Redazione
Pubblicato il Mar 20, 2021


Copyright © anno 2020 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 187 - 92100 Agrigento;
Numero di telefono 0922822788 - Cell 351 533 9611 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04

Change privacy settings

Realizzazione sito web Digitrend Srl