Licata

La via Sant’Antonino chiusa per caduta massi da 4 mesi, i consiglieri Dc: “tanti disagi”

I consiglieri hanno presentato interrogazione al sindaco Anglo Balsamo

Pubblicato 1 mese fa

I quattro Consiglieri Comunali della DC di Licata, Giuseppe Russotto, Tiziana Augusto, Salvatore Posata e Francesco Moscato, hanno presentato un’interrogazione al Sindaco Angelo Balsamo chiedendo di sapere “cosa sta facendo l’Amministrazione Comunale per risolvere gli enormi disagi per i cittadini provocati dalla chiusura della strada comunale Sant’Antonino a causa della caduta massi”.
“Il 15 Settembre del 2023 – argomentano i Consiglieri della DC – un masso di grandi dimensioni, staccandosi dal costone roccioso che si trova sotto il Castel Sant’Angelo, è precipitato sulla Strada Comunale Sant’Antonino, importantissima arteria che rappresenta una sorta di “Variante” per raggiungere il centro cittadino dalla zona residenziale collinare di Licata e viceversa. In seguito al crollo del masso, per scongiurare pericoli per automobilisti e pedoni, la Strada Comunale Sant’Antonino è stata chiusa al transito”.
“Malgrado siano trascorsi quattro mesi da quell’avvenimento, non si ha alcuna notizia
– aggiungono i Consiglieri Comunali – circa i lavori intrapresi dal Comune per ripristinare il transito. I residenti della zona lamentano il fatto che, ormai dallo scorso 15 settembre, vivono una sorta di “isolamento” a causa della chiusura della strada. Perciò chiediamo quali iniziative sono state intraprese dall’Amministrazione Comunale per togliere dall’isolamento le numerose centinaia di persone che risiedono nella zona, e per restituire alla collettività intera una così importante via di comunicazione? Il Sindaco non intende, qualora non lo abbia già fatto, agire tempestivamente per ripristinare il transito nella zona? Si chiede altresì cosa ha impedito, nel corso di quattro lunghi mesi, di agire per accogliere i gravissimi disagi dei residenti”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *