Cronaca

Vola con la Smart da cavalcavia e viene investito da furgone, morto 22enne: grave l’amico

Dopo essere finito sull'asfalto, un furgone che in quel momento transitava da lì, lo avrebbe centrato in pieno

Pubblicato 7 mesi fa

Sarebbe stato investito in pieno da un furgone che si stava recando nel trapanese il ragazzo di 22 anni morto nell’incidente stradale all’alba di oggi volando dal ponte di viale Lazio a Palermo. Come stanno ricostruendo gli investigatori il corpo di Michelangelo Aruta, il nome della vittima, sarebbe stato sbalzato dalla sua Smart durante la caduta dal ponte di viale Lazio. Dopo essere finito sull’asfalto, un furgone che in quel momento transitava da lì, lo avrebbe centrato in pieno.

Ma sembra che il conducente non se ne sia reso conto. Solo successivamente, dopo che il mezzo si è fermato e l’autista ha dovuto chiamare il carro attrezzi si sarebbero notate le tracce di sangue. Il conducente vien sentito in queste ore per dare la sua versione dei fatti. Intanto, contrariamente a quanto appreso in un primo momento, la vittima non avrebbe avuto un tasso alcolemico alto ma nella norma. Sarebbe risultato, quindi, negativo al test etilico. Anche il 17enne che era con lui sarebbe negativo all’alcoltest. Il ragazzo è ricoverato in codice rossa al Cervello.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *