Norma Fraccaro, Sodano (M5S): “Record per i 400 milioni ai piccoli comuni”

Redazione

Agrigento

Norma Fraccaro, Sodano (M5S): “Record per i 400 milioni ai piccoli comuni”

di Redazione
Pubblicato il Lug 10, 2019
Norma Fraccaro, Sodano (M5S): “Record per i 400 milioni ai piccoli comuni”

In cinque mesi, sono stati appaltati il 95% dei 400 milioni di euro inseriti in legge di bilancio dal Movimento 5 Stelle, per avviare i lavori pubblici nei comuni con meno di 20mila abitanti. “Grazie ai nostri termini stringenti e allo snellimento della burocrazia, dichiara il portavoce alla Camera dei deputati Michele Sodano, siamo riusciti a creare un iter veloce, riducendo i tempi biblici dei cantieri che, mediamente, oscillavano tra i due e gli otto anni.
Ciò vale anche per i piccoli comuni della Provincia di Agrigento che, sottolinea il deputato Sodano, grazie a questa norma, hanno ricevuto e speso nel nostro territorio 2 milioni e 300 mila euro. Va dato merito agli amministratori locali che hanno ben saputo cogliere e applicare questa opportunità del Governo nata per dare ai cittadini nuove strade, servizi e messa in sicurezza delle scuole. 
E’ un primo passo, dall’esito più che positivo, del percorso da intraprendere insieme agli enti locali. Adesso è il turno della Norma Fraccaro contenuta nel Decreto Crescita di recente approvazione, con ulteriori 500 milioni di Euro per i comuni: obiettivo efficientamento energetico e ammodernamento tecnologico per le nostra città. Insieme alla deputazione regionale e nazionale del Movimento 5 Stelle, voglio concordare, nei prossimi giorni, conclude Sodano, un incontro con tutti i Sindaci della Provincia di Agrigento per condividere idee e visione sugli investimenti in innovazione del nostro territorio e per dare tutto il supporto necessario per una celere applicazione della Norma FRaccaro”.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04