Politica

Pnrr, quasi 5 milioni di euro alle università siciliane

Di questi, oltre 2,1 milioni di euro vanno a Palermo, quasi 1,5 milioni a Messina, un milione alla Kore di Enna e 339 mila euro a Catania

Pubblicato 3 settimane fa

Cinque milioni di euro di fondi del Pnrr sono stati assegnati alle università siciliane per la realizzazione di attività formative transnazionali sulla base di progetti presentati dagli stessi atenei. Secondo il criterio di distribuzione, il 40% delle risorse è stato destinato ad università del Mezzogiorno. In questo contesto il contributo più consistente è andato alle cinque università della Puglia, che raccolgono complessivamente circa 7,8 milioni, mentre alle sei università della Campania vanno poco più di 5 milioni. Segue a ruota la Sicilia che sfiora i 5 milioni. Di questi, oltre 2,1 milioni di euro vanno a Palermo, quasi 1,5 milioni a Messina, un milione alla Kore di Enna e 339 mila euro a Catania.

Le università di Palermo e di Enna figurano anche tra i 19 atenei capofila in Italia. Soltanto sette università private che accedono a finanziamenti. La Kore è al secondo posto dopo la Unicamillus di Roma e prima della Cattolica di Milano, del Campus Biomedico e della Luiss di Roma. Le attività formative universitarie saranno svolte in collaborazione con diversi atenei del Mediterraneo e dei Balcani, dell’Africa, dell’America Latina, e dell’Asia. I progetti verranno realizzati di concerto con il ministero degli Esteri e della cooperazione internazionale.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *