Porto Empedocle, netturbini senza stipendio incrociano le braccia: salta raccolta rifiuti

Redazione

IN EVIDENZA

Porto Empedocle, netturbini senza stipendio incrociano le braccia: salta raccolta rifiuti

di Redazione
Pubblicato il Feb 11, 2019
Porto Empedocle, netturbini senza stipendio incrociano le braccia: salta raccolta rifiuti

Dopo una simbolica protesta culminata con l’astensione nelle ultime due ore di lavoro avvenuta la scorsa settimana adesso gli operatori ecologici fanno sul serio: incrociano le braccia e si astengono dagli orari lavorativi per tutto il giorno. 

Accade a Porto Empedocle dove, come annunciato anche dalla prima cittadina Ida Carmina su Facebok, oggi non ci sarà alcuna raccolta dei rifiuti. Il motivo è sempre lo stesso. 

Gli operatori ecologici sono da mesi senza stipendi, il Comune ritarda nei pagamenti all’impresa che si occupa del servizio – la Realmarina – che di conseguenza non ha le somme per saldare gli arretrati. E si blocca la “catena”.

E allora si passa alle “maniere forti” con un segnale che gli operatori ecologici vogliono dare. Insieme ai rappresentanti delle sigle sindacali – Fit-Cisl – si è deciso di dar vita allo sciopero. Gli arretrati che spetterebbero agli operatori ecologici sono le mensilità di marzo,aprile maggio 2017, la tredicesima di dicembre 2018 e, adesso, anche quella del 2019.

La Cisl aveva chiesto un tavolo tecnico con il Prefetto di Agrigento.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04