Giudiziaria

Caporalato, assolti tre imprenditori di Ribera 

Erano finiti a processo con l’accusa di aver sfruttato dei lavoratori in campagna

Pubblicato 1 settimana fa

Il giudice monocratico del tribunale di Sciacca, Dario Hamel, ha disposto l’assoluzione nei confronti di tre imprenditori di Ribera finiti a processo con l’accusa di aver sfruttato dei lavoratori in campagna. Si tratta di Antonino Mirabile, 59 anni; Giuseppe Antonio Orlando, 60 anni; Giuseppa Graci, 83 anni.

Graci e Orlando, madre e figlio, sono rispettivamente titolare e amministratore di fatto di una impresa agricola. Mirabile, invece, è il proprietario del terreno. Secondo l’accusa, i tre avrebbero impiegato dei lavoratori stranieri, alcuni dei quali senza permesso di soggiorno, in campagna con una paga inferiore a quanto previsto dalla legge. Il tribunale, accogliendo la richiesta degli avvocati Mirella Vento ed Enrico Quattrocchi, ha assolto i tre imputati. 

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *