Favara, truffa on line, condannata una donna

Redazione

PRIMO PIANO

Favara, truffa on line, condannata una donna

di Redazione
Pubblicato il Dic 6, 2018
Favara, truffa on line, condannata una donna

Il giudice monocratico Vincenzo Ricotta ha condannato una donna di Favara, di 32 anni, Paola Lombardo, a 4 mesi e 20 giorni di arresto.

La favarere era stata coinvolta in una una truffa online. La stessa avrebbe messo in vendita un metal detector e, a pagamento avvenuto (della somma di 250 euro), avrebbe inviato un sacchetto contenente mattoni.

A processo sono finiti anche la madre della donna, Giuseppa Sciumè, 54 anni, titolare di una carta di credito prepagata. e un amico della condannata, Simone Tuzzolino, 25 anni, la cui posizione è stata stralciata per problemi di notifica.

La trentanduenne, in aula, ha ammesso le accuse addebitatele e ha scagionato la madre che infatti è stata assolta.

Favara, truffa on line, condannata una donna

 


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04