Giudiziaria

“Fish&Drug”, droga a Porto Empedocle: revocate 3 misure cautelari 

Revocato l'obbligo di firma nei confronti di tre persone coinvolte nell’inchiesta “Fish&Drug”

Pubblicato 3 mesi fa

I giudici della seconda sezione penale del tribunale di Agrigento hanno disposto la revoca delle misure cautelari nei confronti di tre persone coinvolte nell’inchiesta “Fish&Drug”, l’indagine che ha fatto luce su un vasto traffico di sostanze stupefacenti con base a Porto Empedocle e diramazioni nel resto della provincia. Revocata la misura dell’obbligo di firma nei confronti di Giovanni Pirrera, 51 anni, Luigi Fiore, 27 anni, di Realmonte e Gerlando Fiore, 60 anni, di Porto Empedocle. I tre, rinviati a giudizio negli scorsi giorni insieme ad altre 26 persone, sono difesi dagli avvocati Giuseppe Barba e Mariano Di Napoli.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *