Maxi piantagione, pistola e furgone rubato: Monachello resta in carcere

Redazione

Campobello di Licata

Maxi piantagione, pistola e furgone rubato: Monachello resta in carcere

di Redazione
Pubblicato il Ott 8, 2019
Maxi piantagione, pistola e furgone rubato: Monachello resta in carcere

Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Caltanissetta Omar Gigi Modica ha convalidato l’arresto di Salvatore Gioacchino Monachello, 26 anni di Campobello di Licata, arrestato lo scorso weekend dai carabinieri di Riesi in seguito ad un blitz in un terreno in cui sono state rinvenute ben 3526 piante di canapa indiana, una pistola calibro 7.65 con 12 proiettili e un furgone risultato essere stato rubato. 

Questa mattina il gip, nell’ambito dell’udienza di convalida, ha disposto nei confronti del 26enne la custodia cautelare in carcere. La difesa, rappresentata dall’avvocato Angela Porcello, ha preannunciato ricorso al Riesame eccependo alcune istanze tra le quali la flagranza di reato e la riconducibilità diretta degli oggetti rinvenuti (pistola e furgone rubato) all’indagato. 


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04