Naro, uccisero il padre a colpi di zappa, 13enne non testimonierà al processo

Redazione

Naro

Naro, uccisero il padre a colpi di zappa, 13enne non testimonierà al processo

di Redazione
Pubblicato il Mag 25, 2019
Naro, uccisero il padre a colpi di zappa, 13enne non testimonierà al processo

L’avvocato Giovanni Salvaggio rappresentante la famiglia di Costantin Pinau, il romeno di 37 anni, ucciso lo scorso 8 luglio, a Naro, a colpi di zappa, ha fatto sapere che il figlio dell’uomo, di appena 13 anni, non deporrà al processo in corso.

Giovanni Salvaggio, avvocato di parte civile, non intende sottoporre il minore a quello che sarebbe un trauma per lo stesso. “Non mi sembra il caso i rinnovare questo trauma al ragazzino”, questo l’intendimento del professionista. Dunque nessuna deposizione ieri, presso un’aula del Tribunale di Agrigento, dove si sta svolgendo il dibattimento processuale per il 13enne e rinvio alla prossima udienza da parte del giudice Alfonso Malato.

Si tornerà in aula il prossimo 14 giugno.

Quella di ieri è stata l’ultima udienza, in ordine cronologico, del troncone che vede alla sbarra Anisora Lupascu, 39 anni.

La donna è accusata, insieme al marito Vasile Lupascu 44 anni, e al figlio Vladut Vasile Lupascu, 19 anni, sotto processo anche loro ma in un altro troncone, dell’omicidio dell’agricoltore, omicidio che sarebbe stato effettuato a colpi di zappa in via Donnaligara a Naro.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04