Ragusa

“Sfruttamento del lavoro ed estorsione”, arrestati 3 imprenditori

Nei confronti dell'azienda è in corso anche il sequestro preventivo di una somma di quasi 850.000 euro

Pubblicato 2 mesi fa

Operazione anti-caporalato in provincia di Ragusa. Dalle prime ore della giornata odierna i carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Ragusa e del nucleo ispettorato del lavoro di Ragusa stanno eseguendo un’ordinanza emessa dal gip del Tribunale di Ragusa, su richiesta della Procura del capoluogo ibleo, di applicazione di una misura cautelare agli arresti domiciliari nei confronti di tre cittadini italiani, titolari di un’azienda agricola di produzione di ortaggi con sede a Ispica: sono ritenuti responsabili, in concorso, di sfruttamento del lavoro, estorsione e violazione delle norme sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.

Nei confronti dell’azienda è in corso anche il sequestro preventivo di una somma di quasi 850.000 euro. I particolari dell’operazione verranno resi noti in una conferenza stampa prevista alle 11 nel comando provinciale carabinieri di Ragusa. 

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *