Akragas, l’ex Di Piazza gela l’Esseneto allo scadere: passa il Foggia 0-1. Le video interviste

Giuseppe Castaldo

Agrigento

Akragas, l’ex Di Piazza gela l’Esseneto allo scadere: passa il Foggia 0-1. Le video interviste

Pubblicato il Feb 25, 2017
Akragas, l’ex Di Piazza gela l’Esseneto allo scadere: passa il Foggia 0-1. Le video interviste

Una sconfitta che brucia. L’Akragas tiene 89 minuti al cospetto della vice capolista Foggia che – allo scadere – conquista i tre punti con l’ex Di Piazza.

Gli agrigentini vedono infrangersi un pareggio che era stato acciuffato con le unghia e con i denti contro un avversario che – valori alla mano – appare superiore. C’è il rammarico per una sconfitta partorita dopo una partita di gran sacrificio culminata con il rigore parato da Addario all’82°. Contestato dagli ex tifosi Di Piazza che – al gol segnato – ha lanciato un gesto di sfida nei confronti del pubblico dell’Esseneto.

Adesso la squadra dei Templi dovrà digerire velocemente questa bruciante sconfitta e pensare alla prossima trasferta – la prima delle due consecutive – in quel di Andria contro la Fidelis.

PRIMO TEMPO. L’Akragas – senza alcun timore reverenziale – costringe la vice capolista Foggia ad un primo tempo a reti inviolate. La partita si gioca soprattutto a centrocampo con molti contrasti che spezzettano il ritmo. Il Foggia – che comunque ha le redini del gioco in mano grazie ad una superiorità tecnica – non riesce a sfondare. Poche le occasioni da rete: al 5° Sarno, di gran lunga il migliore dei suoi, reclama per un contatto in area ma l’arbitro Valente di Salerno lascia correre. L’Akragas si difende bene e – quando può – riesce a salire grazie al “lavoro sporco” di Klaric, oggi preferito a Cocuzza per sostituire l’infortunato Salvemini. I “satanelli” provano ad alzare il rimo agli sgoccioli della prima frazione andando alla conclusione con Sarno prima e l’ex Di Piazza poi. Nessun particolare pericoli si sono visti dalle parti di Addario, chiamato oggi a sostituire lo squalificato Pasquale Pane. Il primo tempo si conclude senza recupero. 

SECONDO TEMPO. E’ un Foggia decisamente più aggressivo quello che si presenta dopo il primo tempo. La squadra di Stroppa ha alzato il baricentro e schiaccia – fin dai primi minuti della seconda frazione – gli agrigentini nella propria metà campo. Al 60° cambiano entrambi gli allenatori: a sorpresa, Stroppa toglie dal campo Sarno – apparso il migliore nelle fila del Foggia – e inserisce Chiricò; anche Di Napoli prende le dovute contromisure: toglie Palmiero, un centrocampista gettando nella mischia l’argentino Cochis che va ad affiancare Klaric in un 4-4-2 puro. Al 73° brivido dalle parti di Addario: sugli sviluppi di un calcio d’angolo esce un insidioso tiro che si stampa sul palo alla destra dell’estremo difensore agrigentino. Ancora vicinissimo al gol il Foggia con un Di Piazza che – per un soffio – non riesce a ribadire in rete un pallone a pochi passi dalla porta. Al 78° Stroppa inserisce lo spagnolo  Sainz Maza al posto di Dezi; Di Napoli cambia i centravanti: fuori Klaric dentro Cocuzza. All’80° l’episodio chiave: Russo – nettamente in ritardo – travolge un attaccante foggiano e l’arbitro indica il dischetto. Dagli undici metri si presenta Mazzeo che si fa ipnotizzare da Addario che respinge. Secondo errore – dopo quello dell’andata – per il centravanti del Foggia. La doccia gelata arriva a 120 secondi dal termine: su un tiro che si stampa sulla traversa è Di Piazza il più veloce e sigla lo 0-1. L’ex giocatore dell’Akragas – impalpabile fino a quel momento – ammutolisce l’Esseneto sfidando i tifosi locali.

 

 

akragas logo

 

ADDARIO – MILETO – RIGGIO – RUSSO – COPPOLA – PALMIERO – BRAMATI – PEZZELLA – SEPE – LONGO – KLARIC

 

 

 

foggia

 

GUARNA – VACCA – LOIACONO – DI PIAZZA – SARNO – MARTINELLI – AGAZZI – MAZZEO – DELI – COLETTI – GERBO

 

 

27ª GIORNATA:
Akragas – Foggia 0-1
Cosenza – Fondi 2-2
Melfi – Paganese 0-4
Matera – Siracusa 0-4
Lecce – Vibonese 2-1
Casertana – Francavilla 0-0
Juve Stabia – Reggina 0-0
Taranto – Cosenza 1-0
Messina – Catania (domani alle 14.30)
Monopoli – Fidelis Andria ( domani 14.30)

Loading…


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 34513 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04

Change privacy settings