L’Akragas crolla all’Esseneto e perde lo scontro salvezza con il Monopoli

Giuseppe Castaldo

Agrigento

L’Akragas crolla all’Esseneto e perde lo scontro salvezza con il Monopoli

Pubblicato il Dic 17, 2016
L’Akragas crolla all’Esseneto e perde lo scontro salvezza con il Monopoli

Finisce 1-2 per i pugliesi che, dopo una settantina di giorni, tornano a vincere in trasferta. L’Akragas, invece, prosegue la striscia negativa in casa dove non vince dal 18 settembre scorso.

Adesso si fa veramente dura. E’ questa la prima, dolorosa, sentenza uscita fuori dallo Stadio Esseneto questo pomeriggio. L’Akragas di Lello Di Napoli crolla davanti il proprio pubblico nel delicatissimo match salvezza contro il Monopoli. Una partita brutta, con poche emozioni dal punto di vista del gioco e molto nervosismo in campo. Alla fine dei novanta minuti, il verdetto è impietoso per gli agrigentini.

Una situazione che sembra essere, di domenica in domenica, sempre più fuori controllo.

Non c’è chiarezza in società, dove il proprietario di maggioranza si è praticamente congedato con qualche mese di anticipo, il presidente è dimissionario e l’amministratore delegato da qualche giorno dichiara di non avere notizie sul budget per intervenire sul mercato; non c’è chiarezza, di conseguenza, in squadra. Lello Di Napoli, che svolge un ruolo delicato e non proprio facile, ha avuto il supporto della piazza ma, adesso, i numeri lo “obbligano” a fare delle riflessioni. Probabilmente, anche la confusione societaria, pesa sulle scelte di eventuali cambi in seno alla panchina del “Gigante”. Finisce sotto processo, inevitabilmente, anche la squadra. Un ruolino di marcia che li proietta verso la Serie D, un talento complessivo forse si nascosto ma che pecca sicuramente di mancanza di personalità.

E poi, ancora i numeri: nona sconfitta, una sola vittoria casalinga, terza peggior difesa del campionato.

Guardando il calendario che attende gli agrigentini la situazione, sulla carta, non migliora di certo.

Ad Agrigento verranno tutte le “big” del girone mentre l’Akragas dovrà affrontare tutti gli scontri diretti lontana dall’Esseneto. L’anno scorso, con un girone d’andata analogo ma con una rosa e una disponibilità economica maggiore, il miracolo sportivo riuscì ad avverarsi e il jolly fu il cambio di allenatore con il ritorno di Pino Rigoli.

Allora quella squadra riuscì ad inanellare 7 vittorie consecutive riuscendo a salvarsi alla penultima giornata.

La speranza per i tifosi agrigentini è che la situazione possa in tempi brevi risollevarsi.

 

11999011_918006518265247_3219027267514935135_n Monopoli_AC_1966

 

 

 

 

 

FORMAZIONI UFFICIALI.
Akragas. Pane,Carillo,Chazè,Riggio,Russo,Longo,Pezzella,Gomez,Palmiero,Zanini

Monopoli.
Mirarco,Mercadante,Micucci,Nicolini,Ferrara,De Vito,Viola,Sounas,Montini,Gatto,Balestrero

Reti: Gatto al 5′, Gomez al 30′, De Vito al 47′.

19ª GIORNATA – (Live)
AKRAGAS – MONOPOLI 1-2
FIDELIS ANDRIA – LECCE 0-0
MESSINA – VIBONESE 3-0
PAGANESE – REGGINA 2-1
FRANCAVILLA – SIRACUSA 3-1
CATANIA – CASERTANA 0-0
CATANZARO – FONDI 0 – 0
MATERA – MELFI 0-0
TARANTO – JUVE STABIA 0 – 0
FOGGIA – COSENZA 0-0


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04

Change privacy settings