Connect with us
Top News Italpress

Valditara “Niente Reddito di Cittadinanza a chi lascia la scuola”

ROMA (ITALPRESS) – Nell’ambito della modifica del reddito di cittadinanza per il 2023 e quindi della riforma nel 2024 annunciate nella legge di bilancio, il ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara ha fatto eseguire una ricerca alle strutture del ministero a proposito dei giovani nella fascia compresa tra i 18 e i 29 anni […]

Pubblicato 2 settimane fa
ROMA (ITALPRESS) – Nell’ambito della modifica del reddito di cittadinanza per il 2023 e quindi della riforma nel 2024 annunciate nella legge di bilancio, il ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara ha fatto eseguire una ricerca alle strutture del ministero a proposito dei giovani nella fascia compresa tra i 18 e i 29 anni percettori di reddito.
La ricerca ha dato un esito che il ministro definisce “sorprendente e inquietante. In Italia ci sono 364.101 percettori di reddito di cittadinanza nella fascia compresa tra i 18 e i 29 anni. Di essi, abbiamo scoperto che ben 11.290 possiedono soltanto la licenza elementare o addirittura nessun titolo, e altri 128.710 soltanto il titolo di licenza media”, spiega Valditara. “Ebbene, noi riteniamo si debba prevedere l’obbligo di completare il percorso scolastico per chi lo abbia illegalmente interrotto o un percorso di formazione professionale nel caso di persone con titolo di studio superiore ma non occupate nè impegnate in aggiornamenti formativi, pena in entrambi i casi la perdita del reddito, o dell’eventuale misura assistenziale che dal 2024 lo sostituirà. Questi ragazzi preferiscono percepire il reddito anzichè studiare e formarsi per costruire un proprio dignitoso progetto di vita. Il reddito collegato all’illegalità tollerata del mancato assolvimento dell’obbligo scolastico – prosegue il ministro – è inaccettabile moralmente: significherebbe legittimare e addirittura premiare una violazione di legge”.
(ITALPRESS).
-foto Italpress-
0 commenti
09:56
09:14 - Agrigento, il Tar sospende la sanzione paesaggistica +++08:50 - Serie D, il Licata ospita il Trapani al Dino Liotta +++08:47 - L’incidente con due feriti a Favara, indagato conducente della Bmw +++08:39 - Agrigento, incidente sul lavoro alla zona industriale: operaio in ospedale +++08:34 -  Federconsumatori Sicilia scende in piazza contro la legge di bilancio del Governo +++02:22 - Un weekend all’insegna dei diritti degli animali,  rispetto non tortura +++23:53 - La sentenza “Xydi” disegna il nuovo organigramma di Cosa nostra +++20:27 - Aria di Natale nell’Agrigentino +++20:10 - Attraversa la strada e viene investita da bici, 74enne muore in ospedale +++19:59 - Dalla Regione novanta mila euro per unione comuni ‘Platani-Quisquina-Magazzolo’ +++
09:14 - Agrigento, il Tar sospende la sanzione paesaggistica +++08:50 - Serie D, il Licata ospita il Trapani al Dino Liotta +++08:47 - L’incidente con due feriti a Favara, indagato conducente della Bmw +++08:39 - Agrigento, incidente sul lavoro alla zona industriale: operaio in ospedale +++08:34 -  Federconsumatori Sicilia scende in piazza contro la legge di bilancio del Governo +++02:22 - Un weekend all’insegna dei diritti degli animali,  rispetto non tortura +++23:53 - La sentenza “Xydi” disegna il nuovo organigramma di Cosa nostra +++20:27 - Aria di Natale nell’Agrigentino +++20:10 - Attraversa la strada e viene investita da bici, 74enne muore in ospedale +++19:59 - Dalla Regione novanta mila euro per unione comuni ‘Platani-Quisquina-Magazzolo’ +++