Trapani

Lotta all’abusivismo e al lavoro nero, chiusure e sanzioni

Controlli della Guardia di Finanza

Pubblicato 1 mese fa

I finanzieri del Comando Provinciale di Trapani, nell’ambito delle ordinarie attività di polizia economico–finanziarie finalizzate al capillare controllo economico del territorio ed al contrasto del fenomeno del “sommerso da lavoro”, hanno individuato alcuni soggetti intenti ad esercitare attività commerciali senza la necessaria autorizzazione e/o licenza di vendita nonché ad impiegare manodopera irregolare.

In particolare, i militari della Compagnia di Castelvetrano, in due distinte operazioni, hanno proceduto al controllo di due venditori ambulanti intenti a vendere al pubblico prodotti agro-alimentari e ad eseguire un’attività ispettiva nei confronti di un noto esercizio commerciale cittadino, operante nel settore del commercio di articoli di abbigliamento ed altri prodotti, riscontrando, in entrami i servizi, gravi irregolarità.

In particolare, i due venditori ambulanti controllati sono risultati essere privi di qualsiasi autorizzazione e/o licenza di vendita al pubblico dei generi alimentari, situazione che ha portato i militari a verbalizzare i due operatori commerciali ed a sequestrare amministrativamente i prodotti posti in vendita abusivamente che sono risultati essere pari a circa mezza tonnellata; quest’ultimi, successivamente, sono stati devoluti in beneficenza ad Enti di Assistenza legalmente riconosciuti. 

Detti ambulanti, infine, utilizzavano per la vendita automezzi senza revisione periodica e privi della relativa copertura assicurativa; tali violazioni sono state opportunamente verbalizzate ai sensi del Codice della Strada.

Anche il controllo eseguito nei confronti della ditta operante nel settore del commercio di articoli vari ha fatto emergere gravi irregolarità: è stata rilevata, infatti, la presenza di n. 4 lavoratori completamente in “nero”, pari a più di un terzo della forza lavoro, tenuto conto che per essi non era stata effettuata la preventiva comunicazione di instaurazione del rapporto presso la sede provinciale dell’INPS, e la mancanza della prevista autorizzazione comunale, ai sensi dell’art. 8 L. Regionale 28/1999, necessaria per esercitare la relativa attività commerciale.

Per tali violazioni sono state richieste rispettivamente la chiusura dell’esercizio all’Ispettorato del Lavoro e al al Comune di Castelvetrano e sono state elevate sanzioni per oltre 12.000,00 Euro.

Infine, nel corso del controllo sono stati sottoposti a sequestro numerosi articoli le cui confezioni non riportavano chiaramente le informazioni destinate al consumatore finale, così come previsto dalle norme del Codice del Consumo. 

Le attività descritte costituiscono una ulteriore testimonianza dell’impegno delle Fiamme Gialle trapanesi nella lotta a tutte quelle forme di illegalità economica, tra cui l’abusivismo commerciale e lo sfruttamento di manodopera, che compromettono l’economia legale e minano la sana e leale concorrenza tra gli esercenti, danneggiando gli imprenditori onesti e rispettosi delle regole di Mercato.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *