Campobello di Licata

Come si rivitalizza Campobello di Licata “città d’arte”?

Il maestro italo-argentino vero punto di riferimento della cultura e dell'arte

Pubblicato 6 mesi fa

Molte città hanno l’orgoglio e il vanto di potersi pregiare della presenza, tra i propri concittadini, di un artista di riconosciuta notorietà internazionale. A Racalmuto, ad esempio è visitabile a “Casa Sciascia” una grande mostra di ritratti dei maggiori scrittori del 900 dipinti da Silvio Benedetto. Pare che questo non avvenga a Campobello di Licata dove ha scelto di lavorare e vivere il maestro italo-argentino Silvio Benedetto con sua moglie l’artista Silvia Lotti.

Mi sono trovato a frequentare più volte questo paese della nostra provincia dove più volte sono stati presentati diversi artisti, fotografi e scrittori agrigentini come Beniamino Biondi, Fabio Fabiano, Andrea Cirino e Vito Giuliana che dopo aver dato alle stampe 22 libri era rimasto sconosciuto a Campobello suo paese natale. Dal 2022 ad oggi ho partecipato a numerosi incontri culturali lì organizzati dal maestro Silvio Benedetto e Silvia Lotti, a partire da quando documentai, nell’ambito di “Quadri alla parete sotto le stelle” (durante la “Festa della Maria Santissima dell’Aiuto”), la loro azione pittorica notturna con un gruppo di provenienza non solo locale. E anche in netto riferimento all’abbandono in cui versa la “Valle dei dipinti” ispirati alla Divina Commedia che ha suscitato anche le rimostranze della “Associazione Dante Alighieri”, presidente Enza Ierna.
Trovo dunque assai strana la assenza di questi due artisti, in qualsiasi forma (nominale, evocativa, fattiva) nella programmazione di questa “E… state a Campobello!” 2023 (assenza che purtroppo avevamo segnalato anche nella programmazione estiva dell’anno scorso).
Se Campobello di Licata è denominata da tempo “Città d’arte”, questo lo deve solo alle opere pubbliche che Benedetto vi ha realizzato dal 1978 ad oggi: è bene che se ne tenga conto soprattutto per la prossimità al 2025 con Agrigento “capitale della cultura”: che si faccia tesoro di quell’importante, autorevole personalità del mondo dell’arte e della cultura che è (tutt’oggi attivo) il maestro Silvio Benedetto. (foto di Diego Romeo)

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *