Connect with us
Ultime Notizie

Prevenire tumori e malattie degenerative, gastroenterologi si confrontano a Scicli

"Grazie alla Dieta Mediterranea ed allo stile di vita, in Sicilia è più facile prevenire i tumori gastrico, al colon e pancreatico e le malattie degenerative".

Pubblicato 2 mesi fa

Scicli, splendido centro barocco del Ragusano, dal 29 settembre al primo ottobre prossimi, ospiterà alcuni tra i più importanti gastroenterologi italiani ed europei che si confronteranno, soprattutto, sulla prevenzione dei tumori gastrico, al colon e pancreatico e sulle malattie degenerative.

I lavori del corso, diretto da Renato Cannizzaro, inizieranno alle 18 del 29 settembre nel Cinema Italia, per concludersi alle 13.30 del primo ottobre. 

Il congresso ha il patrocinio degli assessorati regionali alla Salute ed all’Agricoltura e Foreste, dei Comuni di Ragusa e Scicli, del Libero Consorzio di Ragusa, dell’Asp di Ragusa e di Aigo, Sied e Sige, le società scientifiche di Gastroenterologia che saranno rappresentate dai presidenti nazionali e regionali. 

Il primo ottobre alle 10.30 Livia Azzariti, nota giornalista Rai e divulgatrice, presenterà la tavola rotonda su “Alimentazione e Patologie dell’Apparato Digerente”.

“Dal 12 maggio scorso – rilevano gli organizzatori del corso – la Regione Sicilia si è dotata di un’apposita legge sulla Dieta Mediterranea. Bene, è facendo riferimento a questa dieta, e grazie ad indagini diagnostiche sempre più accurate, che è possibile prevenire i tumori gastrico, del colon e pancreatico. Al tempo stesso lo stile di vita possibile in Sicilia, con il sole, il mare, i pesci, l’olio d’oliva, ci aiuta a prevenire le malattie degenerative”.

“Sabato primo ottobre – aggiungono gli organizzatori dell’importante convegno – presenteremo un percorso salutistico: la nostra isola offre importantissimi elementi naturali, che ci consentono di proporla come terra della salute e della prevenzione”. 

Previste sessioni sull’innovazione tecnologica e terapeutica, sul colon retto, sul pancreas, sulla nutrizione e sulle malattie dell’apparato digerente. A cura di Paolo Nifosì, inoltre, una lettura sul “Barocco a Scicli dopo il terremoto del 1693”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

09:39
10:31 - Agrigento, ladri alla scuola media: rubati pc e tablet +++10:02 - Mancata esecuzione della Mobilità Interna Asp 1 Agrigento, la diffida del sindacato FSI USAE +++09:41 - In casa un chilo di hashish, arrestato nel palermitano +++08:54 - Canicattì, fucilata contro un 37enne: è grave +++08:35 - Canicattì, un nuovo stadio nei terreni confiscati alla mafia: l’idea del Comune +++08:13 - Agrigento, scarica pannelli solari senza autorizzazione: multata una ditta +++08:07 - Grotte, rubati venti bidoni di olio da un magazzino: indagini +++07:59 - La sentenza “Xydi” rilancia la lotta a Cosa nostra +++07:58 - Agrigento: rubano soldi, pc e cellulare da negozio: due denunce  +++07:50 - Agrigento, colpi di sedia in centro di accoglienza per usare il bagno: donna in ospedale +++
10:31 - Agrigento, ladri alla scuola media: rubati pc e tablet +++10:02 - Mancata esecuzione della Mobilità Interna Asp 1 Agrigento, la diffida del sindacato FSI USAE +++09:41 - In casa un chilo di hashish, arrestato nel palermitano +++08:54 - Canicattì, fucilata contro un 37enne: è grave +++08:35 - Canicattì, un nuovo stadio nei terreni confiscati alla mafia: l’idea del Comune +++08:13 - Agrigento, scarica pannelli solari senza autorizzazione: multata una ditta +++08:07 - Grotte, rubati venti bidoni di olio da un magazzino: indagini +++07:59 - La sentenza “Xydi” rilancia la lotta a Cosa nostra +++07:58 - Agrigento: rubano soldi, pc e cellulare da negozio: due denunce  +++07:50 - Agrigento, colpi di sedia in centro di accoglienza per usare il bagno: donna in ospedale +++