Connect with us
Ultime Notizie

Rimossi i rifiuti abbandonati sulla Strada Provinciale S.Elisabetta-S.Angelo Muxaro

E’ stata bonificata ieri l’area invasa dai rifiuti lungo la Strada Provinciale n. 19 S.Elisabetta-S.Angelo Muxaro. In seguito ad alcune segnalazioni e all’intervento del Settore Ambiente del Libero Consorzio Comunale di Agrigento sono intervenuti gli operatori dell’impresa M.D. SRL di Trapani, aggiudicataria dell’appalto per l’Accordo Quadro biennale per gli interventi di bonifica dai rifiuti abbandonati […]

Pubblicato 2 mesi fa

E’ stata bonificata ieri l’area invasa dai rifiuti lungo la Strada Provinciale n. 19 S.Elisabetta-S.Angelo Muxaro. In seguito ad alcune segnalazioni e all’intervento del Settore Ambiente del Libero Consorzio Comunale di Agrigento sono intervenuti gli operatori dell’impresa M.D. SRL di Trapani, aggiudicataria dell’appalto per l’Accordo Quadro biennale per gli interventi di bonifica dai rifiuti abbandonati nel territorio provinciale. L’area bonificata, dalla quale sono stati rimossi i rifiuti, tra cui vari pneumatici dismessi, verrà sottoposta ad ulteriori controlli, e purtroppo il Libero Consorzio deve prendere atto della mancanza di sensibilità di parte della popolazione della nostra provincia, che continua ad abbandonare rifiuti di tutti i tipi sul territorio, con conseguente danno ambientale e di immagine e ulteriore aggravio di spese per lo smaltimento e la rimozione.

 Già nei primi interventi effettuati dalla consegna dei lavori sono state rimosse e messe in sicurezza oltre trenta tonnellate di amianto, avviate ai centri di raccolta autorizzati e quantitativi ancora più consistenti di varie tipologie di rifiuti (indifferenziati, residui di lavori edilizi, copertoni, vetro ecc.) conferiti in discarica o in impianti autorizzati al loro recupero.

 Il servizio di risanamento ambientale è coordinato dai tecnici del Settore Ambiente, ai sensi dell’art. 160 della Legge Regionale n. 25 del 1993 che delega questa competenza alle ex Province Regionali.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

09:35
10:31 - Agrigento, ladri alla scuola media: rubati pc e tablet +++10:02 - Mancata esecuzione della Mobilità Interna Asp 1 Agrigento, la diffida del sindacato FSI USAE +++09:41 - In casa un chilo di hashish, arrestato nel palermitano +++08:54 - Canicattì, fucilata contro un 37enne: è grave +++08:35 - Canicattì, un nuovo stadio nei terreni confiscati alla mafia: l’idea del Comune +++08:13 - Agrigento, scarica pannelli solari senza autorizzazione: multata una ditta +++08:07 - Grotte, rubati venti bidoni di olio da un magazzino: indagini +++07:59 - La sentenza “Xydi” rilancia la lotta a Cosa nostra +++07:58 - Agrigento: rubano soldi, pc e cellulare da negozio: due denunce  +++07:50 - Agrigento, colpi di sedia in centro di accoglienza per usare il bagno: donna in ospedale +++
10:31 - Agrigento, ladri alla scuola media: rubati pc e tablet +++10:02 - Mancata esecuzione della Mobilità Interna Asp 1 Agrigento, la diffida del sindacato FSI USAE +++09:41 - In casa un chilo di hashish, arrestato nel palermitano +++08:54 - Canicattì, fucilata contro un 37enne: è grave +++08:35 - Canicattì, un nuovo stadio nei terreni confiscati alla mafia: l’idea del Comune +++08:13 - Agrigento, scarica pannelli solari senza autorizzazione: multata una ditta +++08:07 - Grotte, rubati venti bidoni di olio da un magazzino: indagini +++07:59 - La sentenza “Xydi” rilancia la lotta a Cosa nostra +++07:58 - Agrigento: rubano soldi, pc e cellulare da negozio: due denunce  +++07:50 - Agrigento, colpi di sedia in centro di accoglienza per usare il bagno: donna in ospedale +++