Agrigento

Arresti domiciliari per il superburocrate Gaetano Di Giovanni

L'alto dirigente del Comune di Agrigento, già sospeso da ogni incarico, si trovava recluso nel carcere palermitano di Pagliarelli e, adesso, ha fatto ritorno a casa

Pubblicato 4 settimane fa

Per le affievolite esigenze cautelari e dopo l’istanza presentata dai suoi legali di fiducia, avvocati Pietro Maragliano e Marcello Montalbano, è stato posto agli arresti domiciliari Gaetano Di Giovanni, già comandante della Polizia locale di Agrigento, già a capo del gabinetto del sindaco, arrestato il 3 aprile scorso dai Carabinieri di Partinico nel contesto di un’operazione su malaffare, tangenti e imbrogli che ha coinvolto altre 11 persone raggiunte da misura cautelare.

Di Giovanni, che è stato sospeso da ogni incarico ricoperto, si trovava recluso nel carcere palermitano di Pagliarelli e, adesso, ha fatto ritorno a casa.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *