Agrigento

“Premio America innovazione”, Kolymbetra protagonista

Il prestigioso riconoscimento è stato assegnato alla azienda “Terre del Barone srl”, startup innovativa agrigentina.

Pubblicato 2 mesi fa

Nel corso di una cerimonia ufficiale a Roma presso la Camera dei Deputati, è stato consegnato il “Premio America Innovazione” ad una startup innovativa agrigentina. Il riconoscimento è stato assegnato alla azienda “Terre del Barone srl” proprietaria di 20 ettari in contrada “Kolymbetra” che dopo aver recuperato dal degrado e dall’abbandono un’area di grande interesse agro-ecologico, ha avviato una importante attività di ricerca per il futuro dell’agricoltura; ricerca che ha come obiettivo quello che gli studiosi definiscono “intensificazione sostenibile” ossia un miglioramento dell’efficienza dell’uso delle risorse, che si esprime attraverso il concetto del “produrre di più con meno”.
Il “Premio America Innovazione”, promosso dalla Fondazione Italia Usa, vuole essere un riconoscimento per gli innovatori, artefici delle migliori startup italiane e intende valorizzare ogni anno i talenti imprenditoriali del nostro Paese che hanno ideato e realizzato delle startup innovative e competitive nel mondo del mercato globale e delle sfide mondiali. Un riconoscimento di prestigio internazionale, che rappresenta una qualificazione e una certificazione di qualità di fronte agli investitori e ai mercati.
Ad Agrigento, dal 2021, alle “Terre del Barone” vengono raccolte, studiate, valutate e validate le sementi di varietà di ortaggi la cui produzione si è diffusa solo in particolari contesti geografici della Sicilia. Si tratta solitamente di ortaggi legati alla preparazione di piatti tipici locali, le cui sementi venivano utilizzate per l’autoproduzione di ortaggi ad uso familiare da contadini e quindi tramandate di generazione in generazione. Nella maggior parte dei casi queste sementi si sono adattate in modo naturale ai cambiamenti climatici e soprattutto agli stress idrici dovuti al fatto che erano utilizzate da contadini “amatoriali” che non avevano grandi disponibilità di acqua o attrezzature adeguate per l’irrigazione. Oggi queste varietà di semi hanno acquisito geneticamente una naturale capacità di resistenza e sono più adatte ad una produzione agricola che deve fare i conti con una sempre minore quantità di acqua disponibile. Il progetto della società “Terre del Barone srl” prevede di migliorare varietà di ortaggi i cui semi sono selezionati per l’utilizzo esclusivo in agricoltura biologica. Ad oggi sono state selezionate e migliorate ben dodici varietà di sementi alcune delle quali in assenza di questa attività sarebbero estinte nei prossimi anni. L’attività che ad Agrigento sta sviluppando la società agricola Terre del Barone è di così grande importanza per il futuro dell’agricoltura sostenibile che attualmente collaborano con l’azienda, diversi istituti di Ricerca nazionali ed internazionali. Il premio oltre che essere un attestato di merito all’azienda è il riconoscimento di come anche ad Agrigento sia possibile fare impresa pensando al futuro.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *