Agrigento

“Ristorante e bar abusivi in piazzale Giglia”, la Procura chiede il processo

L'ex consigliere comunale e presidente regionale di Legambiente, nell'estate del 2022, ha presentato due denunce segnalando irregolarità di natura edilizia nella realizzazione di due locali in piazzale Giglia

Pubblicato 1 mese fa

La Procura della Repubblica di Agrigento chiude l’inchiesta e manda a processo i responsabili delle presunte irregolarità. Lo scrive Gerlando Cardinale su www.agrigentonotizie.it che aggiunge: A comunicarlo, inviando la documentazione della procura generale a cui aveva chiesto l’avocazione delle indagini sottolineando l’inerzia della procura di Agrigento, è Giuseppe Arnone. Lo stesso, nella qualità di presidente dell’associazione ambientalista intitolata al padre, ha chiesto la documentazione per costituirsi parte civile “e tutelare gli obiettivi perseguiti dallo statuto”.

L’ex consigliere comunale e presidente regionale di Legambiente, nell’estate del 2022, ha presentato due denunce segnalando irregolarità di natura edilizia nella realizzazione di due locali in piazzale Giglia, parte delle quali nei pressi della spiaggia.

Accuse che tiravano in ballo pure un assessore comunale di allora che gestisce alcune attività imprenditoriali.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *