Agrigento

Esclusivo: l’inchiesta Pandora consegna al comune di Agrigento un altro indagato eccellente

Dopo l’arresto di Gaetano Di Giovanni e Paolo Di Loreto, dall’inchiesta catanese salta fuori l’ingegnere Maurizio Erbicella

Pubblicato 4 settimane fa

Dopo l’arresto per corruzione  del capo di gabinetto del sindaco di Agrigento nonché capo dei Vigili urbani, Gaetano Di Giovanni, un altro problema di rilevante importanza si è posto per l’amministrazione comunale della Città dei templi guidata da Francesco Miccichè. Infatti, come tempestivamente raccontato sul nostro sito, è stato arrestato e posto ai domiciliari nell’ambito dell’operazione “Pandora”  l’ingegnere Paolo Di Loreto, catanese, da un paio di anni esperto del Comune di Agrigento per il Piano regolatore generale.

Come ha proceduto l’ing. Di Loreto ad Agrigento? Ci sono criticità riguardanti il suo operato? I dubbi e le perplessità restano fortemente vivi. Infatti, le carte dell’inchiesta “Pandora” che annovera proprio tra le sue pagine l’attività sospetta del professionista fanno emergere altre criticità che potrebbero coinvolgere il Comune di Agrigento. Infatti, intercettando Di Loreto viene fuori il nome di un altro professionista etneo che per il Gip del Tribunale di Catania, sarebbe funzionale ai disegni di Di Loreto. Si tratta dell’ing. Maurizio Erbicella.

ACQUISTA IL NUOVO NUMERO DI GRANDANGOLO PER LEGGERE L’ARTICOLO COMPLETO

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *