Licata, padre e figlio pestati a sangue mentre pescano: indagini

Redazione

| Pubblicato il mercoledì 15 Settembre 2021

Licata, padre e figlio pestati a sangue mentre pescano: indagini

Dopo il pestaggio gettati in acqua anche gli effetti personale delle vittime
di Redazione
Pubblicato il Set 15, 2021

Picchiati selvaggiamente mentre stavano pescando sulla banchina di Marianello, a Licata. E’ successo a padre e figlio, 63 e 32 anni, entrambi residenti in provincia di Enna. Del caso se ne stanno occupando i poliziotti del commissariato di Licata, guidato dal vicequestore Cesare Castelli.

Restano ancora sconosciuti i motivi di quello che è stato un vero e proprio pestaggio. Secondo una prima ricostruzione ad agire sarebbero state 4-5 persone. Hanno raggiunto padre e figlio e li hanno colpiti con schiaffi, calci e pugni. Ad avere la peggio è stato il genitore, caduto per terra e nonostante ciò ancora bersaglio dei colpi.

Dopo la spedizione punitiva sono stati gettati in mare anche gli effetti personali e le canne da pesca dei due congiunti. Poi il branco è fuggito sembrerebbe a bordo di una Fiat Punto. Sul posto sono intervenuti gli agenti del locale commissariato e un’ambulanza del 118. 

di Redazione
Pubblicato il Set 15, 2021


Copyright © anno 2020 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 187 - 92100 Agrigento;
Numero di telefono 0922822788 - Cell 351 533 9611 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04

Change privacy settings

Realizzazione sito web Digitrend Srl