Connect with us
Catania

“Siamo soldati del clan”, due arresti per estorsione 

I due arrestati sono stati condotti nella casa circondariale di Agrigento.

Pubblicato 2 settimane fa

Si sarebbero presentati come “soldati” del clan al titolare di un pub di Bronte chiedendo una tangente da 150 euro, minacciandolo: “…ti brucio…ti faccio saltare anche a te quando te ne vai a casa”.

E’ l’accusa contestata dalla Dda della Procura di Catania a Renato Augusta, di 32 anni, e Antonino Triscari, di 45, che sono stati arrestati dalla polizia.

Nei confronti dei due indagati è stata eseguita un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip che ipotizza il reato di estorsione aggravata dal metodo mafioso.

Dalle indagini del commissariato di Adrano e della sezione Criminalità organizzata della squadra mobile di Catania, in una fase del procedimento nella quale non si è ancora instaurato il contradittorio, sarebbe emerso che tra giugno 2021 e maggio 2022, Augusta e Triscari, presentandosi come “soldati” di un sodalizio di stampo mafioso operante a Bronte, avrebbero riscosso mensilmente varie somme di denaro, solitamente 150 euro, dal titolare del pub, come prezzo della ‘protezione’.

Estorsioni, ‘siamo soldati’ del clan, 2 arresti a Bronte

Lo avrebbero costretto con minacce del tipo “dagli 150 euro…ti brucio…ti faccio saltare anche a te quando te ne vai a casa”, “fai il bravo altrimenti poi ci dobbiamo comportare di conseguenza” e “tu te ne puoi andare dai carabinieri, te ne puoi andare dove vuoi, a noialtri non interessa”.

I due arrestati sono stati condotti nella casa circondariale di Agrigento.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

10:26
11:02 - Palagonia, uccise lo zio ma non per legittima difesa: nipote finisce in carcere +++10:53 - Favara, finanziamento per la costruzione di una nuova mensa per la scuola “San Domenico Savio” +++10:49 - Furti di auto in centro città: arrestati sei giovani +++10:44 - Aiuti al comparto agricolo, la sezione Lega di Licata: “ottimo risultato” +++10:37 - Sorpreso a rubare pedane da un ponteggio: arrestato +++10:30 - Il pizzaiolo riberese Rafti torna a Casa Sanremo +++09:46 - Aica, la Consulta: “si rischia il commissariamento” +++09:36 - La Comunità Missionaria Porta Aperta inaugura la “Tenda dello slancio” +++09:22 - Al Teatro Pirandello arriva “Come tu mi vuoi” +++08:17 - San Leone, ubriaco alla guida: denunciato e patente ritirata  +++
11:02 - Palagonia, uccise lo zio ma non per legittima difesa: nipote finisce in carcere +++10:53 - Favara, finanziamento per la costruzione di una nuova mensa per la scuola “San Domenico Savio” +++10:49 - Furti di auto in centro città: arrestati sei giovani +++10:44 - Aiuti al comparto agricolo, la sezione Lega di Licata: “ottimo risultato” +++10:37 - Sorpreso a rubare pedane da un ponteggio: arrestato +++10:30 - Il pizzaiolo riberese Rafti torna a Casa Sanremo +++09:46 - Aica, la Consulta: “si rischia il commissariamento” +++09:36 - La Comunità Missionaria Porta Aperta inaugura la “Tenda dello slancio” +++09:22 - Al Teatro Pirandello arriva “Come tu mi vuoi” +++08:17 - San Leone, ubriaco alla guida: denunciato e patente ritirata  +++