False dichiarazioni fiscali: sequestro da 1,6 mln ad impresa

Redazione

Catania

False dichiarazioni fiscali: sequestro da 1,6 mln ad impresa

di Redazione
Pubblicato il Giu 28, 2019
False dichiarazioni fiscali: sequestro da 1,6 mln ad impresa

Disponibilità finanziarie e immobili per 1,6 milioni di euro sono stati sequestrati dalla Guardia di finanza di Catania all’imprenditore Antonio Cristaldi, di 51 anni, titolare di una ditta che opera nel settore del recupero e smaltimento scarti industriali e rottami metallici.

Cristaldi è ritenuto responsabile di “infedele dichiarazione dei redditi e Iva”.

Il sequestro per equivalente, emesso dal Gip del Tribunale etneo, nasce da una verifica fiscale condotta dal Nucleo di polizia economico-finanziaria di Catania: secondo le fiamme gialle l’impresa, per gli anni di imposta 2015 e 2016, avrebbe registrato in contabilità e indicato successivamente nelle dichiarazioni dei redditi “oltre quattro milioni di euro di costi inesistenti”. Tra i costi che hanno abbattuto il reddito da sottoporre a tassazione c’era “l’acquisto simulato di ingenti quantità di carburante per autotrazione”, documentato, secondo la Guardia di finanza, dalla sola annotazione in contabilità delle schede carburanti e il cui pagamento sarebbe avvenuto “senza alcun tipo di tracciabilità”.

L’annotazione di queste spese, inoltre, “è stata funzionale alla precostituzione di un falso credito d’imposta – spiegano le fiamme gialle – che è stato altresì utilizzato per il pagamento delle ritenute di acconto operate sui redditi dei lavoratori dipendenti”.

Sequestrati anche 78 mezzi compresi nel patrimonio aziendale.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04