Il Grand Tour della ceramica, a Sciacca mostra di rappresentanza Aicc

Redazione

Costume

Il Grand Tour della ceramica, a Sciacca mostra di rappresentanza Aicc

di Redazione
Pubblicato il Apr 18, 2019
Il Grand Tour della ceramica, a Sciacca mostra di rappresentanza Aicc

Sciacca è una delle quattro tappe del Gran Tour in Sicilia, la mostra di manufatti artistici rappresentanza itinerante dell’Aicc, l’associazione italiana città della ceramica. È quanto rendono noto il sindaco Francesca Valenti, vice presidente nazionale dell’Aicc, e il vicesindaco e assessore alla Cultura Gisella Mondino.

La mostra sarà allestita alla Badia Grande, nella Sala degli Specchi e inaugurata sabato 20 aprile 2019, alle ore 18,00. L’allestimento rimarrà a Sciacca per un mese, fino al 20 maggio, quando partirà per altre destinazioni:  Santo Stefano di Camastra, Caltagirone, Burgio e poi Polonia, dopo essere stata in tante altre città italiane e in città di altre nazioni.

Il Gran Tour è un viaggio in Italia attraverso una selezione di ceramiche di gusto tradizionale scelte dalla collezione di rappresentanza dell’Aicc.

L’Aicc – viene illustrato in una scheda – espone ceramiche da mensa di foggia classica, tipiche della tavola italiana e propone un “Gran Tour”, un grande viaggio per descrivere forme e decori per la consumazione di cibi e bevande. Opere uniche realizzate a mano, secondo i principi stilistici e formali dell’artigianato artistico, nelle città italiane di antica tradizione ceramica.

La mostra è un invito al visitatore al convivio dell’antichità, al banchetto medievale e alla festa di corte rinascimentale, al pranzo della domenica con il servizio di piatti dei nostri nonni. E la ceramica è il vero e proprio “piatto forte” della suppellettile da mensa: filo rosso del percorso che si è invitati a compiere, motore di questa insolita “macchina del tempo”. 


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04