Concorso di poesia in lingua siciliana “Serroy”: la CNA premierà i vincitori a Casa Sanfilippo

Redazione

Agrigento

Concorso di poesia in lingua siciliana “Serroy”: la CNA premierà i vincitori a Casa Sanfilippo

di Redazione
Pubblicato il Giu 14, 2019
Concorso di poesia in lingua siciliana “Serroy”: la CNA premierà i vincitori a Casa Sanfilippo

Si rinnova l’appuntamento con la cerimonia di premiazione  dei vincitori del Concorso Regionale di Poesia in Lingua Sicilianadedicato a “Giuseppe Serroy”: medico, scienziato, poeta, politico e patriota del Risorgimento Girgentino.

La 5° edizione avrà nuovamente come location la sede dell’Ente Parco Archeologico Valle dei Templi, che ospiterà l’evento, venerdì 21 giugno, nella sala convegni. L’iniziativa, il cui inizio è fissato per le ore 17, è promossa dalla CNA Pensionati di Agrigento con il patrocinio dell’Assessorato regionale della Formazione Professionale e dell’Istruzione e di Palazzo dei Giganti.Quest’anno la kermesse è arricchita dalla promozione  del libro su Serroy, realizzato dal professore Francesco Curaba con il sostegno della Cna Provinciale di Agrigento, guidata dal presidente Francesco Di Natale e dal segretario Claudio Spoto.  Una copia dell’opera verrà omaggiata ai presenti.  A stabilire la classifica è stata una qualificata giuria, presieduta da Curaba, autore del volume e ideatore, assieme a Lia Spallino, della manifestazione, e composta dalla dirigente scolastica, Enza Ierna,  dalla dirigente dell’Ufficio Scolastico provinciale, Stefania Ierna, dall’operatore culturale ed artista, Enzo Alessi, dal poeta, Enzo Argento, e dalla professoressa Stella Vella. Per la Sezione Under 65 è salito sul gradino più alto del podioGiuseppe Rizzo di Ravanusa con la poesia “MARI D’ORU”, seguito da Cinzia Pitingaro di Castelbuono  con “FERMATI MUNNU”. Ex-equo per il terzo posto: Daniela Ilardi di Agrigento con la poesia “ ZITTUTI” e MarioRizzo di Ravanusa con “SPINI DI FICUDINNIA”. Per la Sezione Over 65 ha primeggiato Antonio Barragato di Cefalù con la Poesia  “CIAVURU D’AMURI”. Il secondo posto è andato a Giuseppina Mira di Siculiana con la poesia “E FU PRIMAVERA”. Anche quiterza posizione ex-equo: a condividerselaGiuseppe Bufardeci di Siracusa con la poesia “VAIU CANTANNU” e Vincenzo Merlini Agrippino di Grammichele con “U MA PAISI”. Poi ci sono i segnalati al merito, ecco i menzionati: Alessandro Faraci di Enna con la poesia “Parole Amare”, Francesca Vitello di Favara con “U Trenu di Li Ziti”, Gaetano Lia di Ragusa con la poesia “Biddizza”, Carmela Licata di Favara con la poesia “Ndra U Cori” e Salvatore Amico di Caltanissetta con “Cadiva la Nivi”. Durante la cerimonia saranno consegnate:una targa speciale in memoria di Vito Valenti, scomparso poco più di un anno fa, figura storica della CNA di Agrigento, e targhe di merito. Quest’ultima assegnate al medico Piero Luparello, al medico Alfonso Lombardo e al professor Giuseppe Petix. L’intenso pomeriggio, moderato da Enzo Alessi, sarà scandito da interventi artistici: si alterneranno il poeta Enzo Argento, Lea Vella con il gruppo musicale “Dyapason” e il gruppo folk “Città di Agrigento”, diretto da Riccardo Cacicia. 


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04