Favara, “Pericolosità non più attuale”: revocata sorveglianza speciale ad Alaimo

Redazione

Favara

Favara, “Pericolosità non più attuale”: revocata sorveglianza speciale ad Alaimo

di Redazione
Pubblicato il Feb 4, 2020
Favara, “Pericolosità non più attuale”: revocata sorveglianza speciale ad Alaimo

I giudici della seconda sezione penale del Tribunale di Agrigento, presieduta da Wilma Angela Mazzara con a latere Giuseppe Miceli e Fulvia Veneziani, hanno accolto l’istanza avanzata dall’avvocato Giuseppe Barba disponendo la revoca della misura di prevenzione personale della sorveglianza speciale nei confronti di Pasquale Alaimo, 52 anni di Favara, considerato uno dei “fedelissimi” dell’ex capo di Cosa Nostra agrigentina Maurizio Di Gati. 

Il collegio ha ritenuto non più attuale la pericolosità sociale di Alaimo, già condannato alla pena di 13 anni per associazione mafiosa nell’ambito dell’operazione “Camaleonte”. Il 53enne, che curò la latitanza dell’ex boss di Racalmuto oltre ad aver “inserito” nel panorama mafioso l’attuale collaboratore di giustizia Giuseppe Quaranta, è stato oggetto anche di sequestro beni e successiva confisca. Alla base del decreto dei giudici un cambio di vita che Alaimo avrebbe intrapreso cominciando da un percorso scolastico per conseguire il diploma. 

Nonostante i pareri negativi di Questura e Tenenza dei Carabinieri i giudici hanno ritenuto non più attuale la pericolosità sociale di Alaimo che ha scontato (dei tre anni di sorveglianza speciale) 2 anni e 6 mesi. 


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 34513 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04

Change privacy settings