Favara, processo omicidio Contrino, udienza interlocutoria

Redazione

Favara

Favara, processo omicidio Contrino, udienza interlocutoria

di Redazione
Pubblicato il Nov 9, 2019
Favara, processo omicidio Contrino, udienza interlocutoria



Udienza, quasi a vuoto, ieri mattina del processo a carico di Vincenzo Galiano, 80enne di Favara, reo confesso dell’omicidio del pensionato di 73 anni Baldassarre Contrino avvenuto lo scorso 2 luglio.

Il sostituto procuratore Chiara Bisso contesta all’imputato il reato di omicidio volontario aggravato dai futili motivi e dal porto in luogo. La prima udienza si è svolta avanti i giudici della Corte d’Assise presieduta da Wilma Angela Mazzara.

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori l’omicidio, sembrerebbe legato a dissidi pregressi fra i due, è avvenuto lo scorso luglio: a sparare al torace Galiano che, quando fu rintracciato dai carabinieri, raccontò di aver aperto il fuoco per paura di ricevere un colpo d’ascia. 

Galiano, difeso dagli avvocato Antonino Gaziano e Calogero Vetro, si trova attualmente in regime di arresti domiciliari con obbligo di braccialetto elettronico. I familiari della vittima sono rappresentati dall’avvocato Calogero Raia.

Proprio gli avvocati dell’imputato hanno annunciato la strategia difensiva. “L’omicidio è avvenuto per legittima difesa, l’imputato è stato ferito al volto con un’ascia”.

Ieri si registrata la testimonianza dell’appuntato dei carabinieri Salvatore Navarra, una deposizione di pochi minuti con pm e difensori che hanno acquisito la sua relazione di servizio.

Assenti altri testi, sempre carabinieri, che non hanno potuto rispondere alla convocazione del giudice per riferire circa l’attività di indagine svolta.




Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04