Camastra, “Sequestro di persone e tentata violenza”: parola passa alla difesa

Redazione

Giudiziaria

Camastra, “Sequestro di persone e tentata violenza”: parola passa alla difesa

di Redazione
Pubblicato il Mar 12, 2019
Camastra, “Sequestro di persone e tentata violenza”: parola passa alla difesa

E’ accusato di tentata violenza sessuale, sequestro di persona e lesioni nei confronti di una ragazzina che all’epoca dei fatti, nel dicembre 2016, aveva appena diciassette anni. 

E’ ripreso questa mattina il processo, che si celebra davanti i giudici della seconda sezione penale del Tribunale di Agrigento presieduta da Angela Wilma Mazzara, a carico di Enzo Cangemi, 50enne di Camastra che, secondo l’impianto accusatorio, la sera del 27 dicembre 2016 avrebbe adescato in auto con una scusa la ragazzina tentando di avere un rapporto orale. 

Sentito in aula l’ultimo teste nominato dal pubblico ministero che ha di fatto confermato  tutte le circostanze già dichiarate in precedenza e cioè che Cangemi gli avrebbe chiesto di contattare la ragazza per avere il numero del padre. L’imputato, difeso dall’avvocato Angela Porcella, comparirà in aula il prossimo 7 maggio per essere sentito. Poi sarà la volta di tutti i testi chiamati a deporre dalla difesa.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04