Connect with us
Giudiziaria

Campobello di Licata, operaio morto sul lavoro: imprenditore risarcirà i familiari

Lo Coco morì in un cantiere della Lacosmet, ditta che produce caminetti e forni da giordino, in contrada Ciccobriblio Tre Fontane, tra Campobello e Palma di Montechiaro

Pubblicato 2 settimane fa

La Corte di Cassazione ha confermato l’assoluzione di Gioacchino Antonio Imbruglia, imprenditore di 56 anni, per la morte sul lavoro dell’operaio Antonio Lo Coco, 40 anni di Campobello di Licata, deceduto nel 2015 in un cantiere della Lacosmet. I giudici ermellini hanno però annullato la sentenza, impugnata dall’avvocato Salvatore Manganello, ai soli effetti civili. L’imprenditore, dunque, seppur assolto dovrà comunque risarcire i familiari della vittima. 

La vicenda risale al 2015. Lo Coco morì in un cantiere della Lacosmet, ditta che produce caminetti e forni da giordino, in contrada Ciccobriblio Tre Fontane, tra Campobello e Palma di Montechiaro. L’operaio deceduto era un imballatore di magazzino ma sarebbe stato utilizzato per collocare una trave su un cornicione di un capannone dove, dopo esser scivolato, cadde da un’altezza di oltre cinque metri. 

Imbruglia era stato inizialmente condannato a sette mesi di reclusione per “non aver verificato l’idoneità tecnico-professionale del Lo Coco a eseguire quel lavoro e di non aver predisposto le “adeguate precauzioni”. In Appello la sentenza fu ribaltata e il 56enne fu assolto. Assoluzione che diventa definitiva adesso con la Cassazione che però ha annullato la sentenza limitatamente agli effetti civili. 

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

08:12
08:50 - Serie D, il Licata ospita il Trapani al Dino Liotta +++08:47 - L’incidente con due feriti a Favara, indagato conducente della Bmw +++08:39 - Agrigento, incidente sul lavoro alla zona industriale: operaio in ospedale +++08:34 -  Federconsumatori Sicilia scende in piazza contro la legge di bilancio del Governo +++02:22 - Un weekend all’insegna dei diritti degli animali,  rispetto non tortura +++23:53 - La sentenza “Xydi” disegna il nuovo organigramma di Cosa nostra +++20:27 - Aria di Natale nell’Agrigentino +++20:10 - Attraversa la strada e viene investita da bici, 74enne muore in ospedale +++19:59 - Dalla Regione novanta mila euro per unione comuni ‘Platani-Quisquina-Magazzolo’ +++19:09 - Migranti, Coisp: “a Lampedusa situazione ancora difficile” +++
08:50 - Serie D, il Licata ospita il Trapani al Dino Liotta +++08:47 - L’incidente con due feriti a Favara, indagato conducente della Bmw +++08:39 - Agrigento, incidente sul lavoro alla zona industriale: operaio in ospedale +++08:34 -  Federconsumatori Sicilia scende in piazza contro la legge di bilancio del Governo +++02:22 - Un weekend all’insegna dei diritti degli animali,  rispetto non tortura +++23:53 - La sentenza “Xydi” disegna il nuovo organigramma di Cosa nostra +++20:27 - Aria di Natale nell’Agrigentino +++20:10 - Attraversa la strada e viene investita da bici, 74enne muore in ospedale +++19:59 - Dalla Regione novanta mila euro per unione comuni ‘Platani-Quisquina-Magazzolo’ +++19:09 - Migranti, Coisp: “a Lampedusa situazione ancora difficile” +++