Halycon, mafia a Licata: “I parcheggi di Mollarella sotto controllo del clan”

Redazione

| Pubblicato il lunedì 19 Luglio 2021

Halycon, mafia a Licata: “I parcheggi di Mollarella sotto controllo del clan”

L’operazione, eseguita nell’estate 2019, ha fatto luce sulle dinamiche interne alla famiglia mafiosa di Licata
di Redazione
Pubblicato il Lug 19, 2021

Prosegue l’audizione del capitano Francesco Lucarelli, comandante della Compagnia di Licata, nell’ambito del processo che si celebra col rito ordinario ad Agrigento scaturito dalla maxi inchiesta “Halycon”. L’operazione, eseguita nell’estate 2019, ha fatto luce sulle dinamiche interne alla famiglia mafiosa di Licata, agli interessi e ai rapporti con imprenditoria, massoneria e politica

L’ufficiale dei carabinieri, rispondendo alle domande del pm della Dda di Palermo Alessia Sinatra, ha raccontato alcuni particolari dell’indagine come quello relativo al parcheggio di Mollarella, rinomata località balneare di Licata: “E’ emerso che il clan comandato da Angelo Occhipinti aveva il controllo del parcheggio, peraltro abusivo. Durante l’indagine abbiamo effettuato un controllo amministrativo anche per capire la possibile reazione della cosca e successivamente abbiamo registrato il summit.”

In questo filone d’inchiesta, che si sta celebrando davanti i giudici della prima sezione penale del Tribunale di Agrigento, siedono otto imputati: Angelo Bellavia, 65 anni; Antonino Cusumano, 44 anni; Giovanni Lauria, 79 anni; Antonino Massaro, 61 anni; Salvatore Patriarca, 42 anni; Alberto Riccobene, 53 anni; Gabriele Spiteri, 47 anni e Vincenzo Spiteri, 53 anni. Si torna in aula il 27 settembre

di Redazione
Pubblicato il Lug 19, 2021


Copyright © anno 2020 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 187 - 92100 Agrigento;
Numero di telefono 0922822788 - Cell 351 533 9611 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04

Change privacy settings

Realizzazione sito web Digitrend Srl