Giudiziaria

L’omicidio di Francesco Bacchi in discoteca, indagato ai domiciliari 

Il giudice ha disposto per il ragazzo, accusato di omicidio preterintenzionale, gli arresti domiciliari

Pubblicato 1 mese fa

Il gip Claudio Bencivinni ha convalidato il fermo di Andrea Cangemi accusato di avere provocato la morte di Francesco Bacchi, 20 anni a Balestrate la notte di domenica scorsa nei pressi di una discoteca. Il giudice ha disposto per il ragazzo, accusato di omicidio preterintenzionale, gli arresti domiciliari come ha chiesto il suo legale, l’avvocato Bartolomeo Parrino.

Questa mattina, nel corso dell’udienza di convalida, l’indagato ha risposto a tutte le domande e ha potuto visionare i video che hanno ripreso la rissa in cui è stato coinvolto e che è costata la vita a Bacchi. Cangemi ha ribadito di non avere avuto intenzione di uccidere la vittima. Il pm Alessandro Macaluso aveva chiesto per lui la custodia cautelare in carcere.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *