Mafia: sentenza depositata dopo 13 mesi, rischio 22 scarcerazioni

Redazione

Giudiziaria

Mafia: sentenza depositata dopo 13 mesi, rischio 22 scarcerazioni

di Redazione
Pubblicato il Dic 29, 2016
Mafia: sentenza depositata dopo 13 mesi, rischio 22 scarcerazioni

Si attenua, ma non e’ del tutto scongiurato, il rischio delle scarcerazioni per decorrenza dei termini di custodia di 22 dei 25 imputati nel processo Reset, contro la Mafia del mandamento mafioso di Porta Nuova e di Bagheria (Palermo): oltre tredici mesi dopo il giorno in cui aveva emesso il dispositivo (19 novembre 2015), il Gup del capoluogo siciliano Sergio Ziino ha depositato i motivi della sentenza della parte del giudizio celebrata col rito abbreviato. Il ritardo ha consumato quasi completamente i tempi della custodia cautelare, che grazie a una proroga sono stati “allungati” fino a maggio 2017. La difesa si prepara pero’ a presentare ricorso al tribunale del riesame, sostenendo l’illegittimita’ della proroga, intervenuta ex post, dopo cioe’ che il termine era ampiamente scaduto. Il provvedimento era stato firmato dal presidente del tribunale di Palermo, Salvatore Di Vitale. L’unica soluzione, a questo punto, sara’ un processo di appello molto veloce, da aprire e chiudere entro la primavera


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04