Giudiziaria

Rissa con tentato omicidio a Favara: scarcerato un contendente, resta recluso il minore

Le indagini continuano per meglio chiarire la dinamica di quanto accaduto.

Pubblicato 3 mesi fa

Si sono svolte la settimana scorsa le udienze di riesame della coppia di fratelli di Favara, di cui uno minorenne, accusati, in concorso tra loro, di tentato omicidio, lesioni gravi e porto abusivo d’armi.  

La vicenda riguarda lo scontro avvenuto a Favara, tra due coppie di fratelli, la sera del 7 novembre scorso. L’aggressione, scaturita da un litigio per futili motivi, ha visto gli autori che hanno affrontato le vittime, nei pressi della loro abitazione, armati di pistola e coltello. Le indagini continuano per meglio chiarire la dinamica di quanto accaduto.

Subito dopo l’interrogatorio di garanzia, avvenuto innanzi al G.I.P. del Tribunale di Agrigento, il fratello maggiore, autore materiale della procurata ferita, è stato scarcerato e sottoposto agli arresti domiciliari con braccialetto elettronico. Al minore, anche dopo l’interrogatorio di garanzia, avvenuto presso il Tribunale dei minorenni di Palermo, è stato confermato il carcere minorile.

Entrambi, sono difesi di fiducia dagli avvocati Sergio Baldacchino e Giuseppe Barba. I riesami hanno confermato le ordinanze di applicazione delle relative misure.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *